Policoro: ancora problemi per la raccolta differenziata


Torna in primo piano la questione rifiuti a Policoro.
A quasi otto mesi dall’avvio della raccolto differenziata porta a porta nel centro jonico, i disagi e i problemi, segnalati anche dalla nostra emittente, non sono stati risolti, con cumuli di immondizia indifferenziata presenti in diversi angoli della città.
Un problema aggravatosi con la stagione estiva, per la presenza di tantissimi turisti, e sollevato dalla sezione policorese di Legambiente e dall’associazione Karaketeria che, con foto e filmati, hanno voluto evidenziare l’inefficienza del servizio e la necessità, da parte dell’amministrazione comunale, di risolvere una questione che si trascina da troppo tempo.

Ecco cosa scrive Legambiente:
Chiedevamo una città bella, pulita e trasparente.
Era la richiesta che il circolo Legambiente Policoro presentò ai futuri amministratori durante la campagna elettorale.
Purtroppo, ad oggi, si presenta una città sicuramente non pulita.
E’ davanti agli occhi di tutti i cittadini, compresi i turisti, l’immagine di una città piena di rifiuti abbandonati ovunque.
Basta farsi un giro per renderci conto delle strade sporche, mai spazzate, delle buste appese agli alberi o ai cancelli, dei cumuli di rifiuti al posto dei vecchi bidoni, che la gente continua a depositare indisturbata perché nessuno si è permesso di richiamarla.

Manca il controllo!!!
Il controllo vale sia per quei cittadini maleducati che per l’azienda, dalla quale riceviamo un servizio fatiscente e mal organizzato.
Assistiamo a lanci di buste piene di rifiuti sui camioncini dove, spesso, l’operatore non riesce a fare centro e disperde bucce di melone, pasta,……. immondizia di vario tipo sulle auto o per strada, che resta lì sull’asfalto per giorni, perché l’operatore non la raccoglie, anche se è stato lui stesso a fare il danno.
La zona lido è maleodorante e in piazza Eraclea o in corso Siris i cestini sono rari e quasi inesistenti, la gente dove deve mettere il rifiuto?
Per terra?
Siamo stanchi, la gente è stanca, paghiamo la tassa sui rifiuti ma il servizio non esiste.
Sono giorni che nelle sede del Circolo di Policoro arrivano email, telefonate, persone arrabbiate in ufficio, ciò significa che l’atmosfera sta diventando nervosa.
Noi, nella raccolta differenziata ci crediamo, lo abbiamo sempre detto, ma una differenziata vera dove si conosce la tracciabilità del rifiuto, dall’inizio alla fine, onde evitare che tutto possa andare in discarica.
Sarebbe una sconfitta per tutti”.
Le foto sono state scattate dal Circolo Legambiente di Policoro.

Post correlati

1 Commento

  1. Policoro così non si era mai vista stiamo arrivando al livello di Napoli VERGOGNA!!!!! nessuno dovrebbe pagare più la tassa sui rifiuti

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*