A Pisticci le prime quaranta “cassette nido” per i falchi grillai

La scorsa settimana sono state posizionate nel territorio di Pisticci le prime quaranta “cassette nido”, manufatti artigianali in materiale cementizio e legno, utili ad offrire ospitalità e protezione ai falchi grillai, impegnati nella delicata fase della nidificazione e della cova.

La collaborazione al progetto di tutela del falco grillaio per Pisticci, che rientra nell’ambito di un progetto di tutela degli habitat e delle biodiversità in sinergia con la provincia di Matera, scaturisce dalla richiesta del Presidente del Movimento Azzurro Marcello Quinto, inoltrata al Comune di Pisticci.

L’Amministrazione, ha recepito e dato seguito alla proposta, approvando lo scorso quindici Aprile la Delibera di Giunta Comunale (D.G.C.) “Richiesta istallazione nidi artificiali e proposta modifica regolamento edilizio. Manifestazione di volontà” Verb. n.52 Prot. n.100.

La Delibera di Giunta Comunale di fatto recepisce la richiesta di installazione di nidi artificiali su edifici comunali e delle scuole medie al fine di incentivare la nidificazione della specie e di contribuire in questa maniera al suo ripopolamento, inoltre, nel caso di lavori sulle facciate esterne alle abitazioni è adesso vietato chiudere i fori porta travi, riducendone le dimensioni per evitare la nidificazione di altre specie, come i piccioni.

Un segnale importante di adozione di questo piccolo rapace, riconosciuto dall’U.E. come specie prioritaria ai fini di conservazione, Direttiva 79/409, ed inserito nella Lista rossa IUCN internazionale e italiana ed in precedenza classificato come vulnerabile, che solo grazie ad un aumento significativo di individui negli ultimi anni a livello globale è stato riclassificato come a rischio minimo.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*