Pisticci: Il Pd vuole le primarie per i candidati lucani in parlamento


In attinenza alla discussione che sta coinvolgendo tutti i partiti, a livello nazionale e locale, anche i componenti della segreteria del Partito Democratico di Pisticci e Marconia hanno avviato un confronto sulle scadenze che coinvolgeranno l’Italia nei prossimi mesi. 
Prima tra tutte le elezioni politiche.
Senza dimenticare i temi importanti per lo sviluppo locale (primo tra tutti la Valbasento, in merito al quale il PD sta preparando iniziative che coinvolgano amministratori e lavoratori, per un confronto finalizzato al potenziamento ed al rilancio del polo industriale pisticcese) il partito non si esime dal far sentire la propria voce anche su tematiche di valenza nazionale.
In un momento difficile e quindi delicato per il nostro Paese, emerge un malcontento diffuso, causato dalla crisi economica mondiale, tanto da generare un preoccupante clima di antipolitica, la partecipazione popolare diviene l’unico mezzo democratico per coinvolgere tutti i cittadini e riavvicinarli alla politica. Partecipazione che si concretizza con il voto, strumento indispensabile perché espressione della democrazia del Paese.
Per il Partito Democratico il coinvolgimento di ogni singolo cittadino è uno dei principi ispiratori.
 Per tale motivo il PD pisticcese è molto vigile riguardo il dibattito che si è generato in seno al Partito in merito alla possibilità di effettuare elezioni primarie in vista della prossima scadenza elettorale per il rinnovo del Parlamento.
Su tale argomento, in un incontro tenutosi nei giorni scorsi,i componenti la Segreteria cittadina del PD si sono ritrovati unanimi, e pertanto in linea su quanto manifestato anche dal Segretario Bersani, nel ritenere che le primarie rappresentino il mezzo indispensabile di coinvolgimento della base del nostro Partito”.
La nostra richiesta è in linea con quanto previsto dallo Statuto del PD, ma è soprattutto dettata dal buonsenso.
Elezioni primarie per scegliere il candidato premier ma anche elezioni primarie per la scelta dei candidati lucani: “Chi è chiamato a governare” dichiara il Segretario Rocco Negro “è tenuto a farlo in nome e per conto del popolo sovrano che, attraverso elezioni libere e democratiche, elegge i propri rappresentanti”.
Noi democratici di Pisticci e Marconia ci aggiungiamo a quanti, in queste ore, chiedono a gran voce che in questa corsa contro il tempo non solo si cambi la legge elettorale, ma che si tengano le elezioni primarie per scegliere i propri candidati da mandare in Parlamento. 
Rappresentare l’elettorato significa esserne espressione. Noi rivendichiamo il diritto di ogni cittadino di scegliere, tramite la massima espressione democratica, chi sarà chiamato a governarci in nome e per conto di tutti ”.
Per la nostra sezione il pluralismo è da considerarsi una risorsa, mai un limite. 
Ed è nel rispetto di questo pluralismo che ogni dirigente potrà scegliere di sostenere il candidato Premier più congeniale alla propria linea politica e al programma più rispondente alla visione di futuro e di crescita. 
Rifuggiamo appiattimenti su posizioni che siano frutto di strategici posizionamenti, piuttosto crediamo in scelte serie che puntano a risollevare il Paese dalla crisi. Pensiamo che l’intelligenza e le competenze non siano direttamente o inversamente proporzionali alla età anagrafica. 
Il PD ha tantissime risorse ancora inespresse. 
Sono tanti i dirigenti competenti, che se pur non più giovanissimi tanto hanno ancora da esprimere, non avendo rivestito alcun incarico istituzionale, per cui pensiamo che il Partito Democratico debba mettere in campo il meglio per il Paese e non altro.
Chiediamo, quindi, democrazia e pari opportunità, chiediamo senso di responsabilità e partecipazione popolare, convinti come siamo che solo con il coinvolgimento del singolo si possa sconfiggere quel clima di antipolitica che sta avvelenando l’Italia intera. 
A nostro parere, è giunto il tempo per aprire le porte dei partiti, ascoltando le esigenze degli italiani, è giunto il tempo per un confronto vivace e leale tra dirigenza e base, è giunto il tempo per un nuovo modo di intendere la politica”.

Il Segretario e la segreteria Partito Democratico Pisticci e Marconia

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*