Pisticci: Carabinieri sventano tre rapine


Continuano i controlli dei Carabinieri del Comando Compagnia Carabinieri di Pisticci e di quelli delle dipendenti stazioni Carabinieri finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio, su direttiva del Comando Provinciale. 

Infatti, in Metaponto quattro persone con il volto travisato, utilizzando un’autovettura Audi A6 di colore scuro, hanno tentato di asportare il bancomat dell’istituto di credito “Carime”, mediante l’utilizzo di fasce da imbragaggio lasciate poi li’ abbandonate. 
Il colpo non andava a buon fine per l’intervento tempestivo delle pattuglie dei Carabinieri. 
I malviventi comunque, riuscivano a dileguarsi.
Sempre nella nottata tentavano anche di asportare la cassetta ubicata all’interno dell’accettatore delle banconote Iper Self dell’area di servizio Eni ubicata lungo la SS. 106 Jonica direzione sud. 
Anche questa volta ai malviventi il colpo non riusciva in quanto scattava l’allarme e sul posto intervenivano i militari dell’Aliquota Radiomobile di Pisticci, unitamente a quelli della locale stazione.
Infine, in Ferrandina i militari dell’Arma lungo la statale Basentana rinvenivano un fuoristrada Mitsubishi risultato asportato, poco prima. 
Gli ignoti malfattori, sorpresi, si dileguavano a bordo di altre due autovetture di grossa cilindrata.
Accurata l’attività investigativa che si sta svolgendo per risalire all’identificazione della banda criminale che ha preso di mira il territorio metapontino. 
Intanto, i Carabinieri di Pisticci traevano in arresto un giovane del luogo M. A. di anni 25 in esecuzione ordine di carcerazione, per espiare la pena di anni 1 e mesi 4 di reclusione. 
Provvedimento generato per vari delitti contro il patrimonio accertati a carico del predetto dall’Arma pisticcese nell’anno 2010. 
Lo stesso veniva posto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione. 
Fonte: Compagnia Carabinieri Pisticci

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*