Pista Mattei: Allarmismo o ennesima spoliazione?

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Tiene ancora banco la discussione sulla Pista Mattei. Dopo gli interventi dell’Assessore regionale, dl Presidente della Camera do Commercio di Matera e del sindaco di Pisticci, Nicola Bendetto esce fuori dal coro dichiarando attraverso una nota che vi è un forte allarmismo sulla vicenda. Per Bendetto si stanno “mischiando questioni molto diverse tra loro – Tribunale  e scalo aeroportuale – il sindaco di Pisticci, intervenuto sulla questione, rinuncia a fare quello che il Piano Passera prevede per Regioni e Comuni, vale a dire attivarsi in prima persona, in sintonia con la Regione e il Consorzio Asi, per accelerare il completamento e predisporre gli atti amministrativi, tecnici da presentare all’Enav per consentire i voli.”  ” Se la questione sarà affrontata nei reali aspetti e con l’attivazione solo di voli per Roma e Milano,- conclude Bendetto –  con le caratteristiche di aeroporto di terzo livello, non mi pare ci possano essere problemi insuperabili e tanto meno che il Ministro Passera o altri possano opporre pregiudiziali o dinieghi”. Per il presidente della Provincia Franco Stella invece non si tratta di allarmismi.
Preoccuparsi del futuro di questa provincia, mantenere alta lattenzione per non perdere ulteriori presidi non significa fare allarmismo, ma rispondere al compito istituzionale a cui siamo stati chiamati: difendere il territorio.

Il presidente della Provincia di Matera, Franco Stella, interviene così  sulla questione

Pista Mattei e sottolinea come tutti gli interventi che si sono susseguiti in questi ultimi giorni: “hanno inteso puntare i riflettori su quella che potrebbe rivelarsi l’ennesima spoliazione.”

Sono certo che nessuno ambisca a ricoprire il ruolo del sobillatore né tantomeno del populista, figure che mal si conciliano con l’autorevolezza di cui devono essere portavoce le istituzioni. Ritengo evidente, invece, che nessuno abbia gli elementi oggettivi per negare che questo territorio sia oggetto di una operazione di smantellamento che si amplifica di ora in ora. A partire dalla Banca di Italia – ha sottolineato Stella – è stato un crescendo di azioni che sinceramente non leggo come riformatrici e ottimizzatrici, ma al contrario come delegittimanti. Dove sono gli atti concreti, quelli capaci di rilanciare un territorio? La politica tutta, al di là delle logiche partitiche, di maggioranza e di minoranza, deve dimostrare coesione nell’unico interesse che giustifica il proprio operato: i cittadini.”



Foto: Internet
Commenti

Questo articolo è stato letto 711volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto