Parte in Basilicata la campagna contro il femminicidio

femminicidio-10

Con la Campagna “Voce alla Convenzione di Istanbul”, l’Ufficio della Consigliera Regionale di Parità, Maria Anna Fanelli, promuove la conoscenza, la diffusione e l’applicazione della Convenzione e del decreto anti femminicidio 8 agosto 2013 su tutto il territorio regionale.

Da agosto a dicembre, la Consigliera regionale organizza una serie di incontri, appuntamenti, seminari, workshop e laboratori, per sensibilizzare studentesse, studenti, associazioni e istituzioni sul tema della lotta alla violenza e contro ogni forma di discriminazione nei confronti delle donne, nonché per sostenere il dialogo e il confronto tra tutti i soggetti (enti, istituzioni, associazioni femminili, magistratura, forze dell’Ordine) impegnati nel contrasto alla violenza di genere.

La Campagna offre l’occasione di una vera e propria “scuola di genere” per conoscere e approfondire i principi fondamentali della Convenzione di Istanbul (prevenire, perseguire ed eliminare la violenza ed ogni forma di discriminazione contro le donne) e intrecciarli con l’analisi e lo studio delle discriminazioni che riguardano l’identità soggettiva, la razza, l’origine etnica, la religione, le convinzioni personali, l’handicap, l’età e l’orientamento sessuale.

Tra gli appuntamenti in calendario, infatti, ci saranno incontri con le scuole, i Comuni, l’Università, gli Ordini professionali, gli Enti locali, le rappresentanze sindacali e datoriali che vorranno aderire, sul tema del femminicidio; laboratori e spettacoli sul tema dello sfruttamento lavorativo al fine di favorire nelle scuole nuovi modelli culturali di educazione alla non violenza e alle pari opportunità; dibattiti sulla condizione della disabilità e della cosiddetta “discriminazione multipla”.

Altro tema significativo riguarderà le donne migranti e il loro ruolo nel mercato del lavoro.

E ancora: la conciliazione vita – lavoro, la lotta alle molestie sessuali, alle discriminazioni retributive e nell’avanzamento di carriera. Seguiranno momenti di confronto per la declinazione delle misure di pari opportunità per l’inclusione sociale e lavorativa delle donne.

Altre iniziative focalizzeranno l’attenzione sull’analisi del mercato del lavoro e sulla condizione dell’imprenditorialità femminile in Basilicata. Spazio anche a dibattiti e riflessioni sull’esame della legislazione per incrementare la presenza femminile nelle istituzioni e nei consigli di amministrazioni.

Circa venti appuntamenti da agosto a dicembre in diverse zone della Basilicata per diffondere e promuovere la conoscenza e l’applicazione della Convenzione di Istanbul insieme al Decreto anti femminicidio.

La Campagna 2013 offrirà anche l’occasione per dibattere sulla prossima approvazione di una legge nazionale contro il femminicidio.

Nel Metapontino gli incontri sono previsti il 22 agosto, alle ore 18, a Nova Siri sul tema “La Convezione di Istanbul e il decreto antifemminicidio 8 agosto 2013”; stesso tema anche nell’incontro di Montalbano Jonico, in programma il 28 agosto alle ore 20.30 presso le mura medievali.

Post correlati

1 Commento

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*