A Metaponto incontro sulla conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale

Metaponto II

A quasi un mese dall’ultima devastante inondazione che ha completamente sommerso il Parco Archeologico dell’Area Urbana di Metaponto, la sezione lucana dell’Associazione Nazionale Archeologi (Ana) e l’Associazione Liberascienza, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Basilicata, organizzano un incontro culturale nella città che fu di Pitagora.

L’iniziativa, in programma domenica 3 novembre alle ore 10.00, mira a mantenere accesa l’attenzione sulle problematiche legate alla conservazione, alla tutela e alla valorizzazione del vasto patrimonio ambientale e storico-archeologico di Metaponto.

Consapevoli che la salvaguardia e la tutela del patrimonio culturale sono il frutto della conoscenza, l’iniziativa prevede un incontro interdisciplinare, curato dagli archeologi Ana in collaborazione con geologi del  Cnr-Imaa, volto a quanti desiderano conoscere una delle realtà ambientali e storico-archeologiche di maggior pregio del territorio regionale.

Il Parco archeologico dell’Area Urbana di Metaponto è in parte ciò che il tempo ha conservato dell’antica colonia achea, città tra le più importanti della Magna Grecia, nella cui storia si è formata gran parte della cultura umanistica, storica e scientifica dell’Italia meridionale e della comunità ionica.

Una commistione di culture e sensibilità che ha portato l’Ana e Liberascienza a collaborare per sensibilizzare l’opinione pubblica sul ruolo imprescindibile della cultura nello sviluppo umano e sociale di un territorio quale quello della nostra Regione.

L’incontro culturale avrà inizio, a partire dalle ore 10.00, nel Museo Archeologico Nazionale di Metaponto, proseguirà lungo il percorso perimetrale esterno del Parco Archeologico dell’Area Urbana e si concluderà nel Parco del Tempio extraurbano di Hera o delle Tavole Palatine.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*