Metaponto: brutta avventura per un gruppo di tifosi



Brutta avventura per alcuni tifosi della Nocerina, in trasferta a Taranto per seguire il match del campionato di Prima Divisione tra la loro squadre del cuore e quella del capoluogo pugliese, terminata con la vittoria degli jonici per due a uno.
Attorno alle diciannove un’auto di tifosi si è fermata per una breve sosta nella stazione di servizio Agip, situata lungo la statale 106 Jonica all’altezza di Metaponto, esercizio chiuso di domenica proprio per evitare le conseguenze prevedibili delle trasferte di alcune tifoserie particolarmente esagitate.
Mentre i giovani campani stavano consumando un panino, sono stati vittime di un vero e proprio blitz da parte di altri tifosi: alcune auto si sono fermate lungo la corsia di uscita per la statale Jonica, sono scese una ventina di persone che, in due minuti, hanno spaccato un vetro dell’auto ferma nel distributore, gettando all’interno dei fumogeni che hanno dato vita ad un principio di incendio.
Il gruppo di ultras si è poi allontanato riprendendo il suo viaggio.
A spegnere le fiamme hanno provveduto gli stessi tifosi più un altro gruppo fermatosi pochi minuti dopo, intervento che ha evitato di provocare ulteriori danni alla vettura.
Immediato l’arrivo degli agenti della Polizia della Questura di Taranto e dei commissariati di Scanzano Jonico e Pisticci, che hanno avviato le indagini per risalire all’esatta dinamica dell’accaduto e soprattutto per ricostruire la provenienza del gruppo di ultras.
Un episodio che ripropone, ancora una volta, la questione delle trasferte domenicali dei tifosi che, con le loro azioni spesso esagerate e nonostante l’ampio dispiegamento di forze messo in campo da Polizia e Carabinieri, provocano difficoltà e disagi a chi viaggia, a chi lavora e a chi vuole semplicemente divertirsi per una partita di calcio.

Post correlati

2 Commenti

  1. Una bufala? La stazione di servizio è lontana dalle zone abitate e, pertanto, l’auto sarebbe bruciata totalmente in attesa dell’arrivo dei pompieri.
    E poi, che ci starebbero a fare in quella zona dei tifosi del Taranto ( molte macchine che si sarebbero fermate ai ciglio della strada..?..? )

  2. Potrebbe anche sembrare una bufala ma non è così, basta chiederlo ai tifosi coinvolti, agli agenti di Polizia intervenuti o al gestore dell’impianto, come ha fatto l’autore di questo articolo.
    Per quanto riguarda le responsabilità, sarà la Polizia a risalire ai colpevoli.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*