A Marconia si parla di sindrome cardio-renale

10426814_857940507573763_5076024641845205322_n

  L’ Unità semplice dipartimentale di Nefrologia e Dialisi dell’ospedale  distrettuale “A. Lodico” di Tinchi, diretta dal dottor Felice Ianuzziello, ha organizzato, con il patrocinio della  Regione Basilicata e dell’Ordine dei Medici della provincia di Matera  per il giorno 25 Ottobre a partire dalle ore 8.30, presso la “sala convegni TILT” di Marconia di Pisticci. l’evento formativo: “L’Ospedale e il Territorio: la sindrome cardio-renale, attualità e prospettive future.”

Lo  scompenso cardiaco  costituisce uno dei maggiori problemi sanitari in tutto il mondo e l’insufficienza renale è una patologia che interessa più del 10% della popolazione.

Le due patologie spesso coesistono,  influenzandosi  reciprocamente in senso negativo.

In molti pazienti con scompenso cardiaco si assiste ad un peggioramento della funzione renale e la presenza di una insufficienza renale in soggetti con scompenso cardiaco  condiziona pesantemente la prognosi  dei pazienti stessi.

L’incontro, dopo i saluti  del presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Matera dr.Raffaele Tataranno, verrà aperto da una relazione che pone l’accento sulla definizione e classificazione della sindrome cardio-renale e sugli aspetti fisiopatologici che sottendono tale patologia; seguirà poi un approfondimento di quello che è  il significato clinico prognostico dei principali biomarkers della malattia cardio-renale.

La terapia medica con particolare riguardo ai diuretici, che certamente rappresentano a tutt’oggi uno  dei principali cardini del trattamento di tale patologia, verrà discussa evidenziandone luci ed ombre.

Quando la terapia medica si rivela insufficiente a trattare lo scompenso,

l’intervento di tecniche che da anni fanno parte del patrimonio culturale nefrologico,

possono diventare importanti  per salvare la vita al paziente.

Il ruolo svolto dal  medico di medicina generale in tale  patologia, verrà discusso

a conclusione dei lavori, nella consapevolezza che tale figura professionale è di fondamentale  nella gestione clinica di tali pazienti.

Compiacimento per la qualificante iniziativa, che rafforza l’integrazione e la complementarietà tra la medicina ospedaliera e quella territoriale, è stata espressa dal direttore generale f.f. dr. Andrea Sacco.

 

Programma

08,00 Registrazione dei partecipanti

08.45  Saluto del Presidente dell’Ordine dei  Medici – Matera

Sessione I

Moderatori:  T.  Lopez – L.Truncellito

 

09.00    Definizione e classificazione della sindrome cardio-renale  (Dr. G. Laurenza)                       

09.30    Cuore e rene una relazione  pericolosa: fisiopatologia  (Dr. A. Andriani)

10.00 Biomarkers e malattia cardio-renale: significato clinico prognostico   (Dr.ssa P. Carretta)               

10.30 Discussione

11.00 Coffee-Breack

11.15 Il trattamento medico della sindrome cardio- renale: statine, inibitori RSA, controllo dell’anemia, del fosforo……..   (Dr. ssa M. Di Carlo)

11.45  Il ruolo dei diuretici nello scompenso cardiaco: il punto di vista del cardiologo, il punto di vista del  nefrologo    

(Dr. L.Truncellito – Dr. F. Ianuzziello)

 

12.45 La dialisi, l’ultrafiltrazione nel paziente con scompenso cardiaco e renale  (Dr. F. Casino)

13.15  Discussione

13.45  Brunch

                                                     

  Sessione II

Moderatori:  Dr. F. Casino – Dr. F. Ianuzziello

14.30  Metodiche di valutazione dello stato di idratazione nel paziente con sindrome cardio-renale  (Dr. V. Ricchiuti)

15.15 Ruolo del Medico di Medicina Generale e follow-up nel paziente con scompenso cardiaco e renale                                  (Dr.ssa M. De Biase )

16.00  Discussione

16.30 Questionario E.C.M.

17.00  Chiusura dei lavori

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*