Fondi regionali per la messa in sicurezza delle strade

Strada

Finanziati interventi di ripristino e messa in sicurezza in alcuni comuni della Basilicata.

Stanziati complessivamente altri 213 mila euro che consentiranno la realizzazione di importanti   lavori su alcune strade comunali e su manufatti pericolanti.
La Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Luca Braia, ha approvato le delibere che autorizzano l’esecuzione dei lavori finalizzati   a salvaguardare l’incolumità pubblica e privata in alcuni comuni della regione .
Cinque gli interventi approvati che interesseranno i lavori di ripristino di manufatti e di alcune opere viarie per un importo complessivo di 213 mila euro.

Nel comune di Salandra si provvederà al consolidamento dell’area di via Risorgimento (per una spesa di 87 mila euro) interessata da un movimento franoso che mette a rischio transito il tratto viario; a Muro Lucano l’intervento sarà finalizzato al ripristino della funzionalità ed alla messa in sicurezza della strada comunale Fosse del Lupo per un importo di 28 mila euro; a Montescaglioso l’intervento di somma urgenza riguarderà invece   il consolidamento dell’Arco di San Rocco per una somma di 37 mila euro; a Tolve si provvederà al consolidamento della strada comunale che collega Via Solferino e la strada intercomunale Tolve-San Chirico Nuovo interessata da un cedimento che ha causato lo sprofondamento della sede stradale (il finanziamento è di 28 mila euro); a Oliveto  Lucano l’intervento di messa in sicurezza sarà a favore di via Papa Giovanni XXIII per un importo di 33 mila euro.
Sono stati anche autorizzati   i lavori di costruzione della linea elettrica a bassa tensione a privati nel comune di Montalbano Jonico e a San Mauro Forte per l’allacciamento di Ray Way alla contrada Sant’Angelo.
“Si tratta – ha spiegato l’assessore Braia – di microinterventi, da compiersi obbligatoriamente entro la fine del 2013, che consentiranno di porre riparo a   manufatti pericolanti e tratti di viabilità   comunale danneggiati da movimenti franosi e cedimenti strutturali che minano la sicurezza e creano disagi alle popolazioni, gli interventi sono   fondamentali ed urgenti a ridare   sicurezza a chi ogni giorno deve obbligatoriamente percorrerli, a salvaguardare   le nostre strade e ad evitare   che tratti di viabilità   in dissesto, aggravandosi nel tempo, possano causare l’isolamento di intere comunità”.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*