L’associazione musicale “Vessella” di Policoro ospite della banda dell’Esercito a Roma

Banda Esercito Italiano

Grande appuntamento per l’associazione musicale policorese “Alessandro Vessella” del presidente Domenico Guarino; tutti gli allievi ed i ragazzi della Simphonic Band diretta dal maestro Rocco Lacanfora saranno ospiti della Banda dell’Esercito italiano per una lezione concerto formativa.

L’evento si compirà il 13 ottobre prossimo presso l’Auditorium “Maggiore Amleto Lacerenza” inaugurato nel dicembre 2012 alla presenza del maestro Riccardo Muti e sito presso la città militare della Cecchignola a Roma.

Un evento di fondamentale importanza e prestigio per l’associazione, voluto fortemente dal maestro Francesco Marsigliese, componente della Banda dell’Esercito, policorese e socio fondatore dell’associazione e dal vicepresidente della stessa, Salvatore Iannibelli.

Una giornata che permetterà agli allievi della “Vessella” di Policoro di assistere ad un vero e proprio concerto della Banda militare, sorta nel 1964; una lezione per l’apprendimento e lo studio che avviene proprio in concomitanza delll’inizio dei vari corsi per la nuova stagione, partiti quest’anno con sempre più entusiasmo, dopo il grande successo nella rassegna musicale nazionale delle scuole tenutasi al Palaercole nel maggio scorso.

Grande entusiasmo anche da parte dei genitori degli allievi e dei componenti più anziani e fondatori dell’associazione, presenti tutti in maniera massiccia per questa fantastica partecipazione nell’Auditorium della caserma romana.

Entusiasmo ed emozione che trapela logicamente anche dalle parole del presidente dell’Associazione della città jonica Domenico Guarino: ”innanzitutto voglio ringraziare per questa nostra partecipazione il colonnello Umberto Di Martino ed il vice maestro capitano Antonella Bona, poi ringrazio Salvatore (Iannibelli) e Francesco (Marsigliese) per essersi adoperati ad organizzare il tutto. E’ per noi motivo di orgoglio poter assistere ad un evento del genere, esclusivo per i nostri ragazzi, un’iniziativa che ci permette di crescere ed accumulare bagaglio formativo per i nostri allievi; cercheremo in futuro di organizzare altri eventi di vitale importanza come questo. Abbiamo iniziato da qualche settimana i corsi presso la nostra sede che riguardano flauto, clarinetto, sax, tromba, trombone, corno, tuba e percussioni. Stiamo cercando di formare i ragazzi mettendo a disposizione la nostra esperienza decennale, se penso a come siamo partiti qualche anno fa, oggi sono davvero soddisfatto per essere giunti a questo punto, con la consapevolezza di non sentirci arrivati, ma con l’obbligo di migliorare sempre di più; la trasferta del 13 ottobre a Roma presso la Banda dell’Esercito ne è la prova della nostra voglia di crescere”.

Post correlati