La Provincia di Matera presenta i suoi 31 borghi tra cultura e natura

La Provincia di Matera presenta i suoi 31 borghi tra cultura e natura:

il sito provinciadimatera2030.it

Per dare continuità all’iniziativa promossa dalla Provincia di Matera in occasione del G20 nasce il sito provinciadimatera2030.it, un contenitore culturale realizzato per interagire con i social dell’ente.

Il sito raccoglie una serie di immagini realizzate in esclusiva per la Provincia, accompagnate da descrizioni curate dalla nota blogger lucana Simona Pellegrini. Tra i contenuti  anche i video che hanno rappresentato la Provincia durante il G20 realizzati dal videomaker Giuseppe Losignore, il promo ha visto anche la partecipazione straordinaria di Caty D. Boyer a Matera dopo la partecipazione al video del rapper Lloyd Reign a Parigi e alcuni giovani scout – racconta Rudy Marranchelli di Orto Sociale Storytelling – ciliegina sulla torta l’immagine di apertura realizzata dall’illustratrice Dominga Tammone, che di recente con i suoi disegni ha attirato anche l’attenzione dell’influencer Fedez. Un progetto che ha coinvolto diverse professionalità con l’obiettivo di raccontare le comunità locali sotto un’unica sigla.  

“Il G20 – dichiara il Presidente Piero Marrese – è stato per la Provincia di Matera l’occasione per presentarsi in un’ottica d’insieme ai “grandi del mondo”. Matera è anche la sua Provincia, fatta di 31 borghi autentici proiettati verso il 2030 . Partendo dal profilo culturale e dalla città di Matera, si rafforza il ruolo che ricopre per l’intera provincia in un’ottica di sviluppo sostenibile che guarda soprattutto l’ambiente, il turismo, l’agricoltura e l’artigianato.

In un periodo di grande cambiamento come quello che stiamo vivendo, e che ci sta mettendo a dura prova da oltre un anno con lo scoppio della pandemia, abbiamo bisogno di riprogrammare il futuro e riprenderci il nostro presente. Guardare il futuro in chiave sostenibile, puntando sui giovani, sul turismo, sull’agricoltura e sulla cultura come motore per una ripartenza che ci veda uniti per raggiungere gli obiettivi prefissati per il 2030″ continua il Presidente Marrese.  Efficienza e sostenibilità hanno caratterizzato nel passato un territorio che continua a puntare su questi temi per vincere le sfide del futuro e stimolare una ripresa che vede al centro l’uomo e l’ambiente”.

Post correlati