La protesta degli autotrasportatori nel metapontino

Anche nel metapontino gli autotrasportatori si sono riuniti in un presidio sulla106 Jonica per protestare contro il caro-gasolio. La mobilitazione è ricominciata martedì mattina e in serata, a passo d’uomo gli autotrasportatoti hanno percorso la jonica in direzione Reggio Calabria, a passo d’uomo rallentando il traffico. Una protesta pacifica per denunciare un aumento del costo del carburante del venticinque per cento, insostenibile soprattutto per le aziende più piccole.  Abbiamo raccolto le loro motivazioni. Si ringraziano Rocco Corsano e Filippo Mele per i contributi delle immagini e delle interviste. Il sindaco di Bernalda, Domenico Tataranno, ha raggiunto i lavoratori per esprimere solidarietà e vicinanza istituzionale.

Post correlati