Incontro tra l’amministrazione di Policoro e la Tradeco sulla raccolta differenziata

E’ stato uno dei leit motiv della campagna elettorale appena conclusasi.
E adesso la neonata amministrazione Leone, uscita vincitrice a Policoro dopo il ballottaggio di una settimana fa, si accinge a cercare di risolvere le maggiori criticità legate al sistema di raccolta differenziata porta a porta.
Lunedì scorso il nuovo sindaco della città jonica, insieme ad assessori e consiglieri di maggioranza, ha incontrato i vertici della società pugliese TraDeCo, appaltatrice della raccolta dei rifiuti solidi urbani.
Tra le priorità dell’incontro la risoluzione del fenomeno del randagismo, causato dalla permanenza delle buste lasciate dinanzi alle abitazioni, che sta provocando forti disagi alla popolazione e alla città per via della presenza di cani randagi pronti a strappare le buste e prelevarne il contenuto.
A margine del lungo e serrato dialogo tra le parti, la TraDeCo ha comunicato che fornirà le singole abitazioni policoresi di contenitori “antirandagismo”, ovvero piccoli cassonetti dotati di manico specifico tale da non permettere la semplice apertura, che saranno distribuiti nelle singole abitazioni.
Altro importante risultato portato a casa dalla nuova amministrazione comunale l’orario di prelevamento della raccolta differenziata.
Con l’arrivo dell’estate, infatti, per evitare cattivi odori e scarsa igiene delle strade cittadine, la raccolta porta a porta partirà dalle 06,00 della mattina, e non più dalle 8,00.
“Ho voluto dare priorità assoluta alla differenziata ha commentato Leone e sin da subito ho chiesto alla Procura e alla Prefettura di Bari di fare chiarezza sul Certificato Antimafia necessario per la prosecuzione della gestione del servizio”.
“Nel frattempo, per evitare l’interruzione del servizio, ho preteso dalla ditta una maggiore attenzione verso un territorio vasto e variegato come quello di Policoro, dotando i cittadini dei contenitori antirandagismo e pretendendo il cambio orario della raccolta da parte degli operatori.
Per quanto concerne l’Isola Ecologica, dopo aver provveduto a fare tutti gli allacci necessari, l’amministrazione sta aspettando il parere definitivo dell’Azienda Sanitaria di Matera, in ordine alla conformità igienico-sanitaria della struttura.
“Vigileremo a tutto campo ha concluso il sindaco della città ionica affinché si ripristini il clima di serenità anche nei cittadini che, siamo certi, sapranno contribuire a fare di Policoro una città pulita, “differenziata” ed ecologica”.

Post correlati

1 Commento

  1. Vorrei, da cittadino, fare una denuncia al neo Sindaco Leone e giunta… Parla tanto di città pulita, ma i fatti lo smentiscono categoricamente.
    La cittadina è invasa da immondizia e cartacce, ma la gravità del degrado che c’è nello scivolo dei disabili accanto la scuola elementare, nei pressi della caserma dei vigili urbani è qualcosa di vergognoso… Un passeggino o una sedia a rotelle per disabili, non potrebbe passare… C’è di tutto, saranno mesi che non puliscono, in oltre si sente una forte puzza di urina e feci… Tutto, al fianco di una scuola per bambini e ad una caserma dei vigili…
    Immaginate quello che c’è in parti più nascoste!!! So per certo che voi del Blog, non lo pubblicherete, perchè siete come Lutrelli, lui per il PD, voi per Leone… Almeno fateglielo leggere al vostro caro amico Sindaco e mandasse qualcuno a far ripulire e disinfettare l’area… Grazie

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*