Gli Après la Classe chiudono il Blues in Town

apres

Il Blues in Town Festival si apre alla musica patchanka e ska.

Domenica 11 agosto, per chiudere la decima edizione della kermesse musicale diventata grande attrattore turistico e culturale della regione, l’associazione culturale “La Mela di Odessa” ha scelto gli Après la Classe, band salentina nata nel 1996 e affermatasi nei vari live club sparsi in Puglia.

All’attivo collaborazioni con gruppi affermati come i Sud Sound System e artisti noti come Caparezza.

L’album di debutto è “Apres la Classe”, e il brano “Paris”, diventa subito hit nelle discoteche e nelle radio italiane viene poi scelto come sigla di apertura del programma televisivo “Le Iene”.

Nel 2010 l’album “Mammalitaliani” per la Sunnycola, impazza e regala alla band tour interminabili e sempre più affollati.

Dopo quattro concerti di ‘pure blues’ interpretato da artisti quotatissimi sul panorama nazionale e internazionale, l’esibizione live della band salentina, che riunirà fan e appassionati si ska provenienti anche da fuori regione, suggella la scelta della direzione artistica di Cristian Miccoli che è anche presidente dell’associazione promotrice dell’evento di aprirsi a generi diversi dal blues, ormai consuetudine dell’ultima serata in cartellone. Scelta rivelatasi vincente perché capace di intercettare target differenti e legarli ad un unico brand di qualità, il Blues in Town Festival.

Attesissimo anche l’appuntamento con i Blackie, band  dalla composizione tutta policorese – Gianni Di Pierri (batteria), Antonio Finamore (voce e basso) e Gianmario Massocchi (voce e chitarra) –  che per la terza volta calca il palco del BiT ed apre la quinta serata consegnando la scena, dopo una grande esibizione, agli Après la Classe.

Fase conclusiva anche per tutti gli eventi e i programmi collaterali al festival, dai seminari musicali gratuiti – start ore 17 – diretti da docenti accreditati e professionisti : Canto (Tatiana Tarsia); Chitarra (Lorenzo Iacovone – Donato Mola); Basso (Fabio Gennari); Batteria (Egidio Stigliano e Michele Perrugini); Tromba (Francesco Marsigliese); Clarinetto/Sax (Domenico Guarino) al concorso fotografico “Uno scatto di Blues” che questa sera decreterà un vincitore, colui che avrà saputo meglio raccontare, con immagini fotografiche, un evento musicale come il Blues in Town.

Ultimo appuntamento, con una prima parte dalle ore 10 alle ore 12 e poi dalle 15.30 alle 19.30, con il I Workshop Fotografico organizzato in collaborazione col fotografo freelance di Live Music Alessandro Lonoce; fase conclusiva anche per l’iniziativa “I(n)stanti per il 2019”, prima edizione del concorso fotografico digitale su Instagram che sostiene, condividendo l’hashtag #bluesintown accanto a quello di #mt2019contest, sia la kermesse che la candidatura di Matera a capitale europea della cultura per il 2019.

Un sostegno che il BiT ha garantito alla candidatura della città dei Sassi anche alla presenza del direttore del Comitato Matera2019 durante il focus di approfondimento dedicato al tema e svoltosi giovedì 8 agosto.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*