Gemellaggi e cittadinanze onorarie a Rotonda nel corso de “Il Bianco e la Rossa”

Maria Rosa Monaco Mons Pietro Lanza

Una rete, con forti connotazioni di innovazione tecnologiche, per il Terzo settore, è ciò che sta cercando di creare da circa un anno il Comitato promotore della Fondazione di Comunità lucana Robert Mallet. Una ricetta con cui il presidente del Comitato Giuseppe Guarino è certo si possa salvare dallo spopolamento i Comuni della Basilicata.

Il Comitato promotore della Fondazione di Comunità lucana Robert Mallet è stato presentato, ieri a Rotonda, nell’ambito del Salottino Bianco & Rossa. Sollecitati dalla moderatrice, la giornalista Beatrice Volpe, i sindaci della Valle del Mercure si sono confrontati con Giuseppe Guarino sulla necessità di mettere in rete le cooperative sociali, le associazioni di promozione sociale e di volontariato e le organizzazioni non governative. Una rete che deve avere forti connotazioni di innovazione tecnologica per poter essere al servizio delle fasce deboli della popolazione. Una rete tutta da creare e che è l’oggetto della nascente Fondazione di Comunità lucana Robert Mallet. Un progetto cui Giuseppe Guarino è giunto dopo l’esperienza nel Gruppo di Protezione Civile lucano e che ha incontrato il sostegno del sindaco Antonio Cicala del Comune di Viggiano, che si è impegnato a impiegarvi i fondi delle royalty del petrolio. “Con la Fondazione di Comunità lucana Robert Mallet – ha spiegato Guarino – vogliamo dare una nuova progettualità al Terzo settore, vogliamo che il Mondo del Volontariato sia impegnato a ricostruire un’identità culturale lucana, che rafforzi il senso della cittadinanza solidale e che crei processi innovativi per il territorio partendo dai bisogni delle comunità locali. Essere qui a Rotonda, partecipare aIl Bianco & la Rossa – ha proseguito Guarino – per noi ha significato interagire e prendere contatti con esperti di altri settori come Enrico Viceconte, il docente di management e consulente di impresa. Il Terzo settore ha bisogno di queste professionalità per ottenere risultati”.

Nella seconda giornata un ampio spazio è stato riservato alla Comunità Arbereshe: la giornalista Maria Rosa Monaco ha intervistato il Vicario Protopresbitero di Lungro Monsignor Pietro Lanza.

La serata è stata caratterizzata da due momenti: il gemellaggio con Diembering in Senegal e dal conferimento della cittadinanza onoraria al professore  Karl Hammer.

Il sindaco di Rotonda Rocco Bruno ha accolto il sindaco di  Diembering, nella regione senegalese di Casamance, Tombon Gueye. Il gemellaggio fra i due Comuni è avvenuto nel segno della Solanum aethiopicum – il nome scientifico della specie della Melanzana Rossa. Il sindaco Tombon Gueye ha presentato il territorio da cui proviene e che è ricco di colture ortofrutticole e in special modo di colture di Melanzana Rossa. Un frutto molto consumato in Senegal anche perché la credenza popolare ritiene che chi non lo consuma è un “essere maligno” o una “strega”.

La cittadinanza onoraria di Rotonda è stata conferita al professor Karl Hammer. Ordinario dell’Università tedesca di Kassel, Hammer ha studiato e fatto conoscere le proprietà organolettiche della Melanzana Rossa Dop di Rotonda.

Venerdì alle 18 sarà conferito il premio Comunicazione Bianco & Rossa allo chef Federico Valicenti quale cultore della civiltà della tavola lucana.

La sagra-evento dedicata a queste due eccellenze dell’enogastronomia italiana, i Fagioli Bianchi e la Melanzana Rossa Dop di Rotonda, si concluderà sabato 15 agosto con le note di Claudia Minieri che si esibirà al pianoforte – alle 8,30 – al Rifugio Fasanelli. Minieri eseguirà celebri colonne sonore di film, un lavoro confluito nel suo cd “Matinée”.

La manifestazione è patrocinata oltre che dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (Mipaaf – Agensud), dalla Regione Basilicata Dipartimento Agricoltura, dall’Ente Parco Nazionale del Pollino e dall’ Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura (Alsia).

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*