Edigrafema presenta “Di spalle al vento”, il romanzo di Gianluca Bruno che richiama la tragedia del Ponte Morandi

S’intitola “Di spalle al vento” il romanzo fresco di stampa di Gianluca Bruno, giornalista ed esperto in comunicatore istituzionale e politica, edito per i tipi di Edigrafema e inserito nella collana Lucincittà.

Andrea Maria Vitale, protagonista dell’opera, è un giornalista e vive a Genova. La scoperta improvvisa della malattia, la leucemia mieloide cronica, lo costringe a ripensare sé stesso e a ripercorrere un tempo interrotto molti anni prima nella sua terra d’origine, la Basilicata. Da Rotondella, borgo della provincia di Matera, si era allontanato a causa di tragiche circostanze familiari, ritrovandosi a respirare, con la sorella più piccola, i fumi e le polveri dell’acciaieria di Cornigliano a mille chilometri di distanza dalle proprie certezze.

Dagli anni ’80 del secolo scorso al crollo del Ponte Morandi, volti e luoghi, presente e passato si incontrano e scontrano in un’esistenza, quella di Andrea, che troverà compimento in un epilogo di speranza.

Una storia intensa in cui emerge il valore della memoria, ma soprattutto il bisogno di ciascuno di essere in pace con le proprie radici.

Gianluca Bruno è il papà di Giorgia e Antonio. Per ragioni di studio e professionali ha vissuto a diverse latitudini d’Italia. Da qualche tempo è rientrato in Basilicata e lavora nell’ufficio stampa della giunta regionale. Per la casa editrice Edigrafema dirige la collana di saggistica DietroFont. 

Post correlati