Daspo per i tifosi della Vultur dopo gli scontri nella gara con il Real Metapontino

Roberto Cirelli

Sono stati notificati dal personale della Polizia di Stato 6 Daspo (divieto di accesso ai luoghi dove si tengono manifestazioni sportive) ed altri 13 sono in arrivo nei confronti di altrettanti tifosi del Vultur Rionero per gli scontri verificatisi lo scorso 30 novembre a Policoro prima del’incontro di calcio tra Real Metapontino – Vultur Rionero, valevole per il campionato di eccellenza lucana.

A seconda delle responsabilità, i Daspo notificati hanno durata da un minimo di quattro a un massimo di sei anni.

I 6 Daspo già notificati riguardano gli stessi soggetti che furono sottoposti agli arresti domiciliari per l’aggressione subita da alcuni poliziotti impegnati all’ingresso dello stadio nelle operazione di filtraggio del pubblico.

Il dirigente del Commissariato di Policoro Roberto Cirelli (nella foto), responsabile del servizio di ordine pubblico, ferito nell’occasione, è stato ricevuto recentemente dal Capo della Polizia Prefetto Alessandro Pansa, insieme ad altri funzionari della Polizia di Stato che su tutto il territorio nazionale hanno subito lesioni personali nel corso di manifestazioni sportive.

Il Capo della Polizia ha voluto incontrarli per esprimere la propria personale solidarietà per l’offesa subita e ringraziarli per la grande professionalità, l’impegno e l’abnegazione di cui hanno dato prova per garantire la sicurezza dei cittadini. Un gesto di grande vicinanza, che sottolinea la stretta relazione che esiste tra il centro e le diverse articolazioni sul territorio dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*