Coronavirus: screening degli studenti dell’Istituto di istruzione superiore Bernalda-Ferrandina

tampone

Il Comune di Bernalda acquisterà 500 test antigenici per effettuare uno screening degli studenti dell’Istituto di istruzione superiore Bernalda-Ferrandina e favorire così la ripresa delle lezioni in presenza nella scuola.

Lo ha stabilito il Commissario prefettizio, Mariarita Iaculli, che sottolinea: “Non condivido assolutamente la decisione degli studenti, avallata dalle loro famiglie, di non tornare tra i banchi così come previsto dai provvedimenti presi dal Governo nazionale e regionale. I Prefetti di Potenza e Matera, di concerto con la Regione e i Dirigenti scolastici, hanno lavorato in maniera seria e rigorosa perché siano garantite, anche nel sistema dei trasporti oltre che all’interno degli edifici scolastici, le condizioni di sicurezza necessarie per lo svolgimento delle lezioni in presenza del 50% degli studenti e per assicurare quindi il diritto allo studio dei ragazzi lucani. E’ comprensibile la cautela – aggiunge il Commissario prefettizio del Comune di Bernalda – in una fase molto delicata come questa ma non la paura immotivata che sembra dissolversi quando invece che a scuola, si gironzola per le strade delle città spesso senza gli elementari accorgimenti di protezione per evitare il contagio da Covid. E’ necessario, quindi, che ognuno faccia la propria parte, rispettando le disposizioni prese, per consentire una, quanto più possibile, normale ripresa della vita delle nostre comunità. In ogni caso – conclude Iaculli – per venire incontro alle richieste di maggiore sicurezza che sono emerse, il Comune ha deciso di acquistare 500 test antigenici e consentire così lo screening della popolazione scolastica dell’IIS Bernalda-Ferrandina”.

Post correlati