Comitato Ospedale Tinchi: “L’Ospedale non trova pace. Ai progetti seguano i fatti”

Struttura ospedale di Tinchi

“L’Ospedale di Tinchi non sembra trovare proprio pace, i tempi si allungano a dismisura. Ancora non è stato effettuato il trasferimento dei poliambulatori. La data di apertura era prevista per i primi di Gennaio.

Il problema, a quanto pare, è che la Direzione Generale attuale non garantisce la continuità secondo il cronoprogramma e la nota del 29 maggio scorso, ovvero, il completamento dei lavori e il trasferimento delle attività ambulatoriali, come si era impegnato a fare l’assessore regionale Rocco Luigi Leone con l’ex Dg Joseph Polimeni.”

E’ quanto si legge in una nota del Comitato in difesa dell’Ospedale di Tinchi.

“Dopo le dimissioni del Polimeni, – prosegue la nota – la Direzione Generale dell’ASM, guidata dal f.f. dott. Annese e dal dott. Giordano per le funzioni amministrative, non danno risposte certe alla comunità di Pisticci, il dott. Gaetano Annese, contattato da noi nei giorni scorsi, non dice una parola, evidentemente è troppo impegnato per dedicarsi un pò a Tinchi. Informiamo la cittadinanza che al momento non ce nessuna correlazione con i vertici della sanità materana. Ricordiamo le signorie dell’Asm che il Comitato non è fatto di gente irresponsabile, ma di gente che si carica di responsabilità, e che da anni tende a dare sempre il massimo della collaborazione per il rilancio e il potenziamento della struttura pisticcese.

E ci viene da pensare: Anche stavolta qualcuno vorrebbe mettersi di traverso? Come sempre sulla strada dei “potatori”? Per modificare i progetti e rivedere le questioni? Se lo possono dimenticare. Le richieste del Comitato sono note, non c’è giorno che non si verifichino problemi e difficoltà nell’erogazione dei servizi, problemi che derivano soprattutto dalla carenza di personale e il motivo di un certo qual immobilismo della pubblica amministrazione. Con riferimento alle criticità di assicurare i servizi attuali presso il nostro Ospedale ricordiamo che, solo grazie all’intervento tempestivo del Comitato, si è riusciti a fine luglio, a scongiurare la chiusura, determinata dalla carenza di personale del laboratorio di analisi, e che oggi rispetto ad una serie di oggettive difficoltà, ancora non sono state trovate le soluzioni per i servizi di radiologia e otorino. Il vero problema è che da circa un anno, nonostante il personale dell’Asm abbia continuato a ridursi per pensionamenti o altre cause di cessazione dal servizio, i due servizi non sono stati mai ripristinati.”

“Questa, – conclude il Comitato –  obbiettivamente, è la situazione attuale che interessa la comunità di Pisticci, e che la Direzione Generale della Asm, allo stato attuale, dimostra un peggioramento continuo. Per le motivazioni sopra citate riteniamo necessario coinvolgere gli attori istituzionali quali Sindaco di Pisticci Viviana Verri e Assessore regionale Rocco Luigi Leone. Non escludiamo un esposto a livello nazionale di tutti i fatti che saranno di interesse, interessando il Ministro della Salute Roberto Speranza, e non solo.

Se non ci saranno risposte immediate il Comitato si riunirà in assemblea per decidere il da farsi. Il tempo è scaduto.”

 

Post correlati