Caso Policoro: Lopatriello torna libero

Nicola Lopatriello torna in libertà.
Il sindaco della città di Policoro, arrestato lo scorso 13 gennaio insieme ad altre 11 persone in merito a presunte tangenti a seguito di alcuni appalti sugli impianti di illuminazione pubblica, torna libero dopo tre mesi esatti dagli arresti domiciliari.
Essendo venuta meno l’esigenza della misura cautelare, l’ordinanza di inefficacia della carcerazione è stata notificata all’avvocato difensore Gianni di Pierri; la stessa sta per essere notificata allo stesso sindaco.
A metà marzo la misura cautelare era già stata attenuata dal Gip, che gli aveva concesso di andare a lavorare presso il suo studio di consulenza fiscale e tributaria e ricevere i suoi clienti, oltre alla possibilità di usufruire di un’ora e mezza di permesso la mattina per poter svolgere attività fisica a seguito di problemi di salute.
Nel primo pomeriggio il sindaco dovrebbe incontrare i suoi dipendenti in sala consiliare, mentre nelle prossime ore dovrebbe tenere una conferenza stampa o incontrare i cittadini, per dire la sua su quanto accaduto.
La sua rimessa in libertà potrebbe avere dei risvolti anche politici: la giunta tecnica guidata dal sindaco facente funzioni, Rocco Leone, nata a seguito della vicenda giudiziaria, aveva lasciato scontente alcune forze della maggioranza.
Con il ritorno di Lopatriello tutto potrebbe essere nuovamente messo in gioco.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*