Calcio a 5: perentoria vittoria della Takler Matera sul Salinis

takler matera

Trova la prima vittoria stagionale la Domar Takler Matera C5.

Nella prima gara stagionale sul parquet amico della Tensostruttura, capitan Bavaresco e compagni non sbagliano e annientano il Salinis con un 8-1 perentorio e deciso.

Ottime trame di gioco, possesso palla ampiamente ad appannaggio della squadra di Damiano Andrisani, controllo del gioco e testa sempre avanti per il gruppo del presidente Domenico Lorusso, che per la prima volta sfoggiava la nuova divisa personalizzata, targata Agla, con l’ala e la coda del falco grillaio, stemma del Real Team Matera.

Rompe il ghiaccio Bonfin, che dopo appena 50” sfrutta al meglio un bolide di Bavaresco, scagliato dalla sinistra, non trattenuto da Gorgoglione. La palla resta lì e il pivot brasiliano non si fa pregare per buttarla in fondo al sacco. Al 2’04” arriva lo spettacolare raddoppio firmato da Dario Lopez. Lo spagnolo ha spazio, si porta avanti la palla e lascia partire un tiro potente e preciso sul quale il portiere ospite non può nulla. Presto la Domar Takler Matera arriva in bonus falli, la Salinis va dal dischetto dei dieci metri con Galan al 12’11”, palla alta leggermente deviata da Taibi. Al 14’28” Bonfin riceve spalle alla porta, aggira il suo marcatore e scaglia un sinistro sul quale Gorgoglione non riesce ad arrivare. Al 16’13” grande parata di Taibi su Catelani, ad un metro dalla porta, mentre al 16’32” altro tiro libero, questa volta per un fallo eccessivamente rigido fischiato a Dipinto. Dal dischetto questa volta Galan non sbaglia. Al 17’43” ancora un tap in di Bonfin, questa volta su tiro potente e non trattenuto di Loepz, fa festeggiare la Tensostruttura, per il 4-1 parziale.

Nella ripresa forte la partenza della Domar Takler Matera, con il palo di Lopez, che dopo aver ricevuto da Bonfin corre per tutto il campo, ma poi conclude sul legno, al 2’35”. Al 358” risponde Pineiro, che si libera proprio dello spagnolo prima di calciare sulla traversa. Poi Gorgoglione sembra diventare insuperabile. Ci provano Lopez e Gattarelli, infine anche Massa, ma le parate dell’estremo difensore ospite sono spettacolari e concrete. Al 8’26” però, dopo che Gattarelli aveva superato anche Gorgoglione, ci pensa Riondino a parare il suo tiro. Espulsione e rigore ineccepibili. Dal dischetto capitan Bavaresco non sbaglia per il 5-1. A questo punto Lodispoto prova il tutto per tutto e lancia Galan come portiere di movimento. Ma l’effetto sono altre due reti della Domar Takler Matera, su palle recuperate e firmate da Bavaresco al 10’25” e da Massa al 10’52”. C’è spazio ancora per una traversa di Termine al 18’03” su assist di Galan, e er la rete del definitivo 8-1 firmata ancora una volta da Bavaresco, che recupera palla e arrivato davanti a Gorgoglione lascia partire un destro imparabile.

E’ festa Domar Takler Matera C5 al fischio finale, con un bellissimo abbraccio tra giocatori e tifosi. Respirata l’aria di casa, la squadra di Andrisani è tornata bella come quella vista nel precampionato.

Post correlati

Ultime

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*