Calcio a 5: la Domar Takler Matera supera il Catanzaro

Domar Takler Matera

Riparte immediatamente la Domar Takler Matera, che al ritorno alla Tensostruttura non perde l’occasione per conquistare l’intera posta in palio e batte per 2 a 1 il Catanzaro, fanalino di coda del girone B del campionato di serie A2 di calcio a 5.

Una squadra, quella calabrese, che di ultimo posto ha solo quello in classifica per la prestazione messa in campo e per le qualità dimostrate.

Un successo che vale doppio, quello della squadra di Damiano Andrisani, che tira fuori orgoglio, determinazione e cattiveria agonistica per strappare i tre punti ad una coriacea avversaria, capace di passare in vantaggio e chiudersi benissimo per tutta la prima frazione. Poi l’infortunio di Bonfin e la scelta del tecnico di casa di puntare su Lucas Massa in posizione di pivot e la gara prende una nuova piega. Assist per Gattarelli e poi il suo gol sugli sviluppi di una palla inattiva; due momenti che cambiano la storia dell’incontro.

Inizialmente la Domar Takler Matera deve fare a meno di Lopez, fermo in settimana per un problema accusato nella gara contro il Cisternino. Spazio nel quintetto a Gattarelli con Bonfin, Massa e capitan Bavaresco. Dall’altra parte Lombardo deve rinunciare a tre giocatori tra squalifiche e infortuni e sceglie Frustace con Osvaldo, Salomao e Iozzino. Ma al pronti via una leggerezza di Taibi imposta la gara in salita per i padroni di casa, costretti subito a rincorrere. Al 1’23”, nella prima vera conclusione in porta, Fernandez Osvaldo trova impreparato l’estremo difensore di casa sul primo palo, la palla passa e va a depositarsi in rete. Il vantaggio ospite non provoca grossi scossoni in casa Domar Takler Matera, che inizia a tessere la propria tela con calma. Probabilmente troppa calma, visto che Bonfin e soci non riescono a scalfire la difesa guidata bene da Rotella. Solo al 4’09” una conclusione di Gattarelli, che aveva recuperato palla dalla difesa in uscita, finisce sull’esterno della rete, dando l’illusione del gol, poi poco altro. Così Andrisani richiama a se i suoi, time out e si riparte. Al 12’26” però è Massa a doversi immolare sulla linea su una conclusione di Osvaldo; mentre al 13’28” prima Rotella su Bavaresco, poi Frustace in qualche modo deviando la conclusione di Massa, negano il pareggio ai materani. Ancora Rotella al 17’05” effettua un doppio intervento su Lopez, che aveva concluso dalla distanza e sulla ribattuta riesce a contenere Maiullari.

Dagli spogliatoi esce una Domar Takler Matera più cattiva e arrembante. Sale tantissimo il pressing della squadra di Andrisani, che non lascia più spazio agli ospiti. Dopo appena 21” bellissima l’azione che porta al pareggio. Bavaresco gestisce palla servito da Lopez, serve sull’out di sinistra Massa, che di prima intenzione gira centralmente per l’inserimento di Gattarelli, che addomestica la sfera e la spedisce alle spalle di Rotella. Il tempo di ripartire e la pressione porta Salomao a non liberarsi della sfera in area; la palla scivola dalle parti di Rotella, che non ci pensa due volte e la prende con le mani. Il direttore di gara numero uno, il signor Caracozzi ci pensa su e poi giustamente assegna una punizione a due dal limite alla Domar Takler Matera, per l’infrazione commessa da Rotella. Sulla sfera Massa e Bavaresco, che scambiano con la conclusione del centrale argentino che buca la rete per il 2-1 al 1’03”. In poco più di un giro di lancette la Domar Takler Matera effettua il sorpasso. Tre occasioni consecutive per il raddoppio, con Bavaresco, Massa e Gattarelli, su assist di Maiullari, ma poca precisione e un Rotella che si conferma molto reattivo tra i pali. La squadra di casa non riesce a mettere al sicuro il punteggio. A 4′ dal termine Lombardo gioca la carta del portiere di movimento, ma questa scelta non sortisce effetti. In una paio di occasioni è, infatti, Taibi a recuperare ed andare vicino al tris per la Domar Takler Matera.

Non cambia più niente, la Domar Takler Matera incamera la quarta vittoria in sei gara e si porta a dodici punti in classifica e continua a navigare nelle zone nobili del girone B di serie A2, in attesa del derby contro il Policoro, anticipato a giovedì alle ore 20 per via dell’indisponibilità del Palaercole sabato prossimo.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*