Calcio a 5: una brutta Libertas Eraclea cade a Roma

libertas

Una brutta Libertas cade a Roma complicando non poco la corsa verso la salvezza, in primo luogo per la sconfitta nello scontro diretto e sopratutto per gli strascichi negativi della gara: le ingenue ammonizioni di Taibi e Patrick Dipinto priveranno i rossoneri di due pedine importanti nel match di sabato prossimo contro l’Acireale.

Sul confronto c’è poco da commentare: la Roma Torrino ha vinto perché ha creduto di più nella vittoria, di contro i rossoneri (orfani dello squalificato Cospito) si sono limitati alla fase difensiva e solo di rado sono riusciti ad affacciarsi nella metà campo avversaria.

Non è bastato ai lucani un super Taibi per evitare la sconfitta.

Eppure proprio gli ospiti erano riusciti a passare in vantaggio per merito di un sinistro di Bassani (agevolato dalla “papera” del portiere Del Ferraro), poi la veemente reazione romana con le segnature di Sordini, Manuel Del Ferraro e Gattarelli per il 3-1, risultato che chiudeva la prima parte di gara.

Nella ripresa i ragazzi di Tuoto avevano un’impennata d’orgoglio riuscendo ad arpionare il pari con le reti di Domenico Dipinto e Bavaresco.

Il Torrino, “ferito” dal pari, ha ricominciato a produrre gioco e azioni da rete ma è riuscito a sfondare solo al 17′ con Anzalone che, negli ultimi istanti del match, ha griffato la sua personale doppietta per il 5-3 finale.

Cronaca. I capitolini partono subito in avanti, mentre la Libertas prova a colpire in contropiede.

Nei primi minuti Taibi è chiamato agli straordinari.

Gli ospiti passano in vantaggio al primo affondo: al 4′ Bavaresco batte una rimessa laterale per il sinistro dalla lunga distanza di Bassani con la sfera che si infila all’angolino con la complicità del portiere Leonardo Del Ferraro.

Al 11′ occasionissima per i biancoverdi: Vagner spara a rete a botta sicura, Bassani si immola deviando nei pressi della linea.

La Libertas pare alle corde ma resiste all’asfissiante pressione dei padroni di casa.

Al 14′ il chirurgico diagonale di Sordini regala il meritato pareggio al Torrino. Al 18′ i biancoverdi firmano il sorpasso: Manuel Del Ferraro raccoglie una corta respinta di Taibi per ribadire in rete con il piatto destro.

Nell’ultimo secondo della prima frazione la Roma piazza la terza marcatura: la Libertas va in pressione ma gli uomini di Zaffiro riescono a liberare ripartendo in contropiede, Gattarelli scaglia una saetta dalla media distanza che si spegne sotto l’incrocio.

Le squadre vanno al riposo con il risultato di 3-1 in favore dei laziali.

La ripresa rispetta il canovaccio del primo tempo ma al 2′ i lucani accorciano le distanze: Patrick Dipinto inventa innescando con il contagiri lo “zio” Domenico, il cui diagonale non lascia scampo all’estremo Del Ferraro.

Un minuto più tardi la Libertas perviene al pareggio: Bavaresco in banda è protagonista di uno splendido assolo superando diretto avversario e portiere, infine l’universale rossonero deposita nel sacco da posizione defilata.

Vagner e compagni attaccano a testa bassa, la retroguardia della Libertas resiste supportata dalle grandi parate di Taibi.

Al 10′ ennesimo miracolo di Taibi su sassata di Vagner.

L’incontro diventa una sorta di tiro al bersaglio: la Libertas riesce a uscire dal guscio solo affidandosi ai lanci lunghi di Taibi.

In una delle rare sortite offensive la Libertas sfiora in vantaggio: il sinistro di Domenico Dipinto incontra la provvidenziale deviazione dell’estremo Del Ferraro.

Al 17′ la Roma passa nuovamente in vantaggio: Vagner dal fondo la mette al centro per il tap-in vincente di Anzalone.

La Libertas si sbilancia con Taibi avanzato e i locali sfiorano la quinta marcatura con Vagner (Bassani salva sulla linea).

Al 19′ i biancoverdi chiudono i conti grazie a una ripartenza di Anzalone per il 5-3 finale.

La sconfitta di Roma lascia la Libertas a 21 punti, assieme a Salinis e Aesernia, e ad una sola lunghezza dal prossimo avversario, l’Acireale.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*