Calcio a 5: nuovo pari per il Futsal Bernalda

Bernalda - Regalbuto

Non basta la doppietta di Lemos nel primo tempo e la rete di Fusco nella ripresa per battere un pugnace e cinico Regalbuto, team in grado di sfruttare al meglio le amnesie difensive dei rossoblu. Al termine di una gara combattuta e per alcuni tratti equilibrata viene fuori un pareggio per 3 a 3 con tante recriminazioni per i lucani che colpiscono 3 “legni” durante la partita e soprattutto si vedono privati ad inizio gara del belga Marvin Ghislandi. Infatti gli arbitri ritengono che il giocatore non possa scendere in campo indossando gli occhiali. L’episodio genera tensione e destabilizza l’entourage bernaldese proprio agli albori della partita. Alla fine della stessa il club rossoblu ha presentato reclamo per ottenere di rigiocare il match a seguito dell’errore tecnico.

Il Bernalda si presenta con il seguente start five: Timm, Bocca, Fusco,  Borges, Lemos. Dall’altra parte il Regalbuto risponde con: Menichella, Wallace, Isgro, Aaron, Sanchez.

Il Bernalda prende in mano il pallino del gioco ma sono gli ospiti a passare al primo affondo grazie ad un contropiede finalizzato dal diagonale di Aaron per lo 0-1. Il Bernalda reagisce con le conclusioni fuori misura di Schacker e Amzil, oltre al destro di Lemos deviato in corner da Menichella. Proprio sul susseguente angolo: fendente mancino di Murò dalla lunga distanza con la sfera che si stampa sul palo. Il Bernalda agguanta il pari: Bocca dalla media distanza con un forte destro colpisce la traversa, la sfera viene recuperata da Lemos che impegna Menichella alla respinta, l’italo-brasiliano la riprende ancora e supera il portiere per 1-1. Il Recalbuto è pericoloso: Giampaolo va via in contropiede e si ritrova tutto solo davanti al portiere Timm che si oppone con il corpo. A 2’’ dal suono della sirena il Reagalbuto torna in vantaggio: Capuano scarica un destro dalla distanza,  Timm respinge in maniera difettosa, Sanchez è lesto a intercettare la palla e a metterl in rete per 1-2, risultato con il quale le due squadre vanno al riposo.

In apertura di ripresa Timm si riscatta chiudendo con il corpo un’incursione offensiva di Capuano. I siciliani ancora in avanti con Sanchez, l’estremo bernaldese si oppone di piede. Gli ospiti insidiosi in ripartenza: Sanchez serve Capuano, il suo diagonale viene respinto da Timm. Mister Cipolla inserisce il quinto di movimento (Fusco) per “sparigliare le carte”. La mossa del tecnico risulta determinate; infatti poco dopo il chirurgico diagonale di destro di Lemos  coglie l’angolino per il 2-2. Poco più tardi, su azione d’angolo e sempre con il quinto di movimento, il Bernalda passa in vantaggio: decisiva la zampata di Fusco che inganna Menichella per il 3-2. Il Regalbuto, però, reagisce prontamente e raggiunge subito il pareggio con Campagna, lesto a raccogliere una palla filtrante nel cuore dell’area di rigore lucana insaccando il 3-3. Gli ospiti sono nuovamente pericolosi con Wallace ma Timm è attento. Finale senza esclusione di colpi: bordata di Bocca dalla distanza, Menichella respinge; sul ribaltamento di fronte Wallace manca un gol a porta sguarnita mettendo al lato. Il Bernalda negli ultimi istanti di gara coglie una clamorosa traversa con Fusco: il forcing finale rossoblu, comunque, non è sufficiente per scardinare il fortino del Regalbuto: l’incontro termina con il risultato di 3-3.

Post correlati