Calcio a 5: pareggio al cardiopalma tra Avis Borussia Policoro e Carlisport Cogianco

avis con malandrini

Che avrebbe regalato emozioni la sfida tra Avis Borussia Policoro e Carlisport Coglianco se lo aspettavano tutti, addetti ai lavori e tifosi.

Ma una partita con così tanti gol e un finale al cardiopalmo non l’avrebbe immaginata nessuno, ulteriore testimonianza di come il futsal sia uno sport avvincente fino all’ultimo secondo.

Finisce cinque a cinque il match tra gli jonici e i laziali, valevole per la quarta giornata del campionato di serie A2.

All’Avis Borussia, reduce da due sconfitte consecutive, riesce di fermare sul pari la corazzata Carlisport, pensata per vincere il campionato; un punticino che smuove la classifica dei biancorossi e in parte ripaga dall’amarezza provata lo scorso aprile quando sempre i laziali eliminarono l’Avis dalla Final Eight di serie B.

[tubepress video=iFvzYtEG-qE =embeddedWidth=”456″ embeddedHeight=”290″ showRelated=”false” title=”false”]

Che non sarà gara facile per i padroni di casa lo si intuisce fin da subito: passa appena un minuto e Teixeira si insinua pericoloso nell’area di rigore dell’Avis per servire Borsato, intercetta il tiro Goldoni ma la deviazione finisce nella sua rete, regalando il vantaggio alla Carlisport.

Al 6′ i laziali allungano ancora con Richartz, il cui tiro passa tra le gambe di Pagliarulo.

La gara si mette sempre più in salita ma al 7′ la doppia invenzione di Scharnovski beffa l difesa del Cogianco.

A riaprire definitivamente il match ci pensa, un minuto e mezzo dopo, Creaco, più veloce dei giocatori laziali e abbastanza cinico sotto porta.

Due a due e partita apertissima, con l’Avis che non mostra alcun timor reverenziale nei confronti dei più quotati avversari.

Il Carlisport riprende il suo pressing che, al 12′, da i suoi frutti: Borsato se ne va e supera in agilità Pagliarulo, riportando i laziali in vantaggio.

Gli ospiti non si accontentano e creano diverse occasioni di gioco; l’Avis risponde ma non riesce a trovare il varco giusto.

Nella ripresa, dopo appena 24 secondi, il Carlisport allunga ancora: nonostante sia marcato da Rocha e Scarnovski, Paulinho riesce a svincolarsi e a servire Teixeira che trafigge Laviola.

Si va sul quattro a due, il divario cresce ma nel futsal nulla è deciso fino all’ultimo secondo.

E infatti al 7′ i padroni di casa accorciano le distanze grazie alla girata magistrale di Goldoni.

Nemmeno il tempo di rifiatare e il Carlisport riporta a più due il vantaggio sugli jonici con l’invenzione di Lucas; anche in questo caso però il Borussia non accusa il colpo e reagisce, andando nuovamente a segno con Scharnovski.

Il match è ancora apertissimo; mister Suriano gioca la carta del portiere in movimento che, questa volta, dà i frutti sperati: a 36 secondi dalla fine Rocha Bertoni, servito al centro da Pizzo, non sbaglia nulla e sigla il definitivo cinque a cinque.

Il Palaercole esplode e festeggia come una vittoria un punto che sembrava ormai insperato.

L’Avis Borussia sembra aver sfatato la “maledizione” degli ultimi secondi che l’ha penalizzata contro il Futsal Isola e il Catania; muove la sua classifica, con un pareggio che ha un significato doppio considerata la quotazione della squadra che si aveva di fronte, e può guardare alla sosta di sabato prossimo con più tranquillità.

Per la Carlisport Cogianco resta la delusione di una vittoria accarezzata per quasi tutto il march e sfumata a pochi secondi dalla fine.

A fine gara i commenti di mister Suriano e Tiago Goldoni.

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*