Calcio a 5: nel turno di sosta recupero del match tra Acireale e Libertas Eraclea

Libertas Augusta

Si recupera sabato pomeriggio la gara tra Acireale e Libertas Eraclea, valevole per la ventunesima giornata del campionato di serie A2 di calcio a 5 e non disputata sabato scorso per l’impegno dei siciliani nelle fasi finali di Coppa Italia Under 21.

In questo modo la sfida tra Libertas e Acireale si giocherà nel turno di sosta del campionato, concomitante con il week end della Final Eight di Coppa Italia di categoria.

L’andata giocata al Palercole aveva visto la vittoria netta della compagine metapontina per 6 – 2.

Ora la Libertas ha fame di punti: è infatti ferma a 20 punti dal pareggio con il Torrino e si trova ad un passo dal pericolo retrocessione, aggravato dalle buone prove di Avis e Odissea nelle scorse giornate.

L’Acireale ha una maggiore tranquillità legata ad una stagione di ottimi risultati: con 28 punti la salvezza è raggiunta con un ampio margine, e la squadra, molto giovane, è riuscita ad arrivare alla semifinale di Coppa Italia Under 21.

La trasferta si presenta difficile per la squadra del presidente Todaro, e mister Angelo Bommino dovrà fare i conti non solo con un’avversaria di valore ma anche con una lunga fila di squalifiche, ricordo della scorsa amarissima gara contro l’Isola.

Mancheranno nella panchina del tecnico tarantino Patrick Dipinto, Alessandro Ferraro e il capitano Francesco Dartizio, che commenta: “sarà una partita difficile e anche più difficile per me che dovrò seguirla dalle tribune, a causa della squalifica. In settimana ci siamo allenati bene e abbiamo lavorato duro proprio per cercare di sopperire alla mancanza di organico nella trasferta siciliana”.

“Il turno di stop ci ha fatto bene. Abbiamo preso fiato e ci siamo riposati un po’. Ma soprattutto ci serviva una pausa di riflessione dopo la sconfitta contro l’Isola. Abbiamo sfruttato al meglio il tempo a disposizione correggendo i nostri errori e lavorando sodo. Arriveremo ad Acireale concentrati e determinati”.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*