Calcio a 5: Libertas Eraclea superata in casa dal Futsal Isola

 

libertas

I pronostici della vigilia sono stati rispettati e la Libertas Eraclea deve arrendersi davanti al Futsal Isola, terza forza del campionato di serie A2 di calcio a 5.

Al Palaercole di Policoro i laziali si sono imposti per otto a tre in una gara nervosa e probabilmente condizionata da alcune decisioni arbitrali che lasciano più di qualche dubbio in casa rossonera.

Primi minuti equilibrati, con le squadre che si studiano e attendono le mosse avversarie.

Al 6′ ospiti pericolosissimi con Yoshi che prende il palo; palla raccolta da Marcelinho ma la difesa jonica chiude.

Un minuto dopo ci prova Arribas, Sibilia neutralizza col corpo.

La Libertas non resta a guardare e si fa pericolosa prima con il rasoterra di Bassani, di poco a lato, poi con il tocco al volo di Ferraro, fuori.

Al 12′ Bassani ci prova ancora, la palla finisce un’altra volta fuori.

[tubepress video= 85LJAO4jCmI =embeddedWidth=”456″ embeddedHeight=”290″ showRelated=”false” title=”false”]

Passano pochi secondi e il Futsal Isola passa in vantaggio grazie al lancio centrale di Marcelinho che si infila tra le braccia di Sibilia.

Nell’azione successiva la Libertas perde Patrick Dipinto, espulso per somma di ammonizioni; i laziali sfruttano la superiorità numerica e sfiorano il raddoppio con Lutta, l’estremo difensore rossonero blocca con il piede.

Ma è solo questione di poco visto che al 13′ il Futsal Isola allunga ancora grazie al tocco di Yoshi che mette in rete il suggerimento di Moreira.

La Libertas cerca di rimanere in partita e di movimentare il gioco inserendo il portiere di movimento; Ferraro ha una serie di occasioni che per poco non permettono agli jonici di accorciare le distanze.

Fino al 19′ quando gli ospiti trovano la via della terza rete di giornata grazie ancora a Marcelinho che sfrutta la porta lasciata vuota dal portiere.

L’ultima occasione del primo tempo è a marca Libertas con il tocco di Rispoli neutralizzato da Patrizi.

Nella ripresa i padroni di casa scendono in campo determinati a riaprire il match e riescono ad accorciare le distanze già al 1′ con Ferraro che con un gran tiro trafigge la porta dell’Isola.

Al 3′ i laziali realizzano la quarta rete con Yoshi che tira proprio mentre l’arbitro fischia un fallo: gol annullato.

È solo il preludio di quello che accade pochi secondi dopo con i laziali che si portano su quattro a uno grazie ancora a Marcelinho.

Un minuto dopo e il Futsal Isola allunga ancora con Moreira che sfrutta di nuovo la porta lasciata sguarnita dal portiere di movimento.

Un copione che si ripete, identico, al 6′, per la sesta rete isolana.

I padroni di casa cercano lo scatto di orgoglio: al 9′ Ferraro centra il palo; due minuti dopo il calcettista calabrese realizza la sua personale doppietta mettendo in rete un suggerimento di Zancanaro.

Le emozioni non sono ancora finite: al 12′ capitan Dartizio viene espulso per somma di ammonizioni; l’inferiorità numerica viene ancora sfruttata dagli ospiti che allungano ancora con Marcelinho.

Al 14′ Zancanaro accorcia le distanze per i rossoneri che centrano ancora due pali, al 17′ con Ferraro e un minuto dopo con Zancanaro.

Ma l’ultimo brivido del match è per il Futsal Isola che, a un minuto dalla fine, realizza il definitivo otto a tre con Lutta.

Con questo risultato i laziali non perdono contatti dal gruppo di testa formato da Atletico Belvedere e Carlisport Cogianco; per la Libertas arriva invece l’ennesimo risultato negativo che la lascia sempre a 20 punti e al quartultimo posto, a ridosso della zona play-out.

A fine gara il commento di mister Bommino.

 

 

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*