Calcio a 5: l’Atletico Belvedere frena la corsa della LIbertas Eraclea

libertas

Ultima del girone d’andata con sconfitta per la Libertas Eraclea.

Gara ostica per il team lucano, impegnato in casa della corazzata Atletico Belvedere, in corsa per il salto di categoria e attualmente proprio prima insieme a Salinis e Carlisport Cogianco.

Nella partita prenatalizia segnano gli ex Gustavo Bavaresco e Alessandro Ferraro, mentre Taibi Prando nega più volte la rete ai suoi ex compagni con interventi miracolosi.

La grande grinta dei rossoneri non basta ad arginare la piena amaranto e i padroni di casa vincono per 6 reti a 2.

Al di là della sconfitta, la Libertas rimane titolare di un ottimo girone di andata che si conclude persino al di sopra delle aspettative: 19 punti e sesto posto in classifica, a ridosso della zona Final Eight.

Il primo tempo si apre con un apparente equilibrio, tanto che per circa dieci minuti le reti rimangono inviolate. Si poteva fare di più in quei minuti, cercando il gol con maggiore convinzione. Dopo, infatti, le reti di Schurtz e Bavaresco in rapida successione hanno cambiato rotta alla partita e la prima frazione di gioco si è conclusa con un pesante passivo di quattro reti a zero.

Nella ripresa mister Bommino gioca da subito la carta del portiere in movimento.

Il quinto uomo aiuta la squadra a mantenersi alta e a pressare.

Il Belvedere reagisce e insacca il 5 – 0 con Schurtz al 9′ , ma il quinto uomo mette in sofferenza i padroni di casa al punto che pochi secondi dopo è un’autorete di Spinelli a ridurre il divario.

Poco dopo è il pivot Ferraro a marcare il 5 – 2.

Chiude la partita al 13′ un’altra autorete, questa volta rossonera, che definisce il risultato finale di 6 – 2.

Il Belvedere fa pesare la superiorità della rosa e le dimensioni ridotte del campo che rendono difficili i movimenti dei metapontini abituati al Palaercole.

La Libertas reagisce senza rassegnazione facendo in campo tutto il possibile; la soddisfazione maggiore della società ionica della giornata rimane comunque l’esordio in serie A2 del giovanissimo Persiani, classe 1998, titolare di una buona prova.

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*