Calcio a 5: finisce in parità il big match tra Comprensorio Medio Basento e Bernalda Futsal

Scritto da Emmenews on . Postato in Sport

11140310_1718698308415248_7268608620426861258_n

Sfiora il colpaccio esterno l’Ottica Bellino Bernalda in quel di Grassano: i rossoblù, al termine di sessanta minuti palpitanti, chiudono sul punteggio di 2-2 il match al cospetto del Comprensorio Medio Basento, rimandando i verdetti della stagione all’ultima giornata, quando ci sarà lo scontro diretto tra i biancoverdi di Catalano e il Futura Matera.

In casa Bernalda Futsal resta l’amaro in bocca per essere stati ad un passo dal violare il PalaCaruso, fortino del Medio Basento che in questa annata ha conosciuto solo vittorie. La squadra di casa è stata costretta in più frangenti a soffrire le folate offensive degli jonici e il grande pressing voluto da mister Masiello, trascinatore indiscusso di questa annata in rossoblù.

L’inizio di gara sorride ai bernaldesi che approcciano bene la sfida anche grazie al superlativo apporto degli oltre cento sostenitori e sfiorano il gol del vantaggio in più di una circostanza, con Mirko Gallo che deve subito superarsi sui tentativi in contropiede di Donato Gallitelli. La partita è subito vibrante, con le due squadre che non si risparmiano e danno vita a continui capovolgimenti di fronte. Chi, invece, sembra non essere proprio in giornata è il signor Santoro che inizia a fischiare alcuni falli inesistenti ed esibire con troppa facilità cartellini gialli alla squadra ospite, sottovalutando il valore del match e il peso di alcune sue decisioni che si riveleranno decisive nel corso del primo tempo. Al 7′ si rende pericoloso anche il Comprensorio, ma il tiro di Dan incoccia sul palo. E’ il segnale di una reazione da parte dei padroni di casa che sfiorano il gol sugli sviluppi di un corner, decisivo il tocco d’istinto del portiere De Brasi sul tentativo ancora di Cuviello. Al 9′ i biancoverdi passano in vantaggio con Stigliano lesto ad approfittare di un rimpallo fortunato per battere De Brasi. Lo svantaggio non frena la determinazione ospite che opera un forcing asfissiante sui basentani grazie ad un giro palla coordinato e preciso. La pressione rossoblù permette a Fusco di siglare il gol del pari con un tiro dal limite dell’area sugli sviluppi di un fallo laterale.

E’ il 14′ quando gli jonici rimettono in parità il match, ma nei successivi frangenti di gara l’arbitro espelle il brasiliano Pelentir con due ammonizioni nel giro di poche azioni: la prima, comminata in seguito ad uno scontro di gioco fortuito con il portiere Gallo, è risultata del tutto inesistente. Nonostante l’inferiorità numerica, l’Ottica Bellino, come nel match di andata, difende con ordine e per il Comprensorio è impossibile infrangere il muro eretto dai tre rossoblù in campo. Da segnalare la grande sportività tra i giocatori, con Francesco Dartizio che mette il pallone in fallo laterale in seguito ad un infortunio occorso a Fusco in un’azione offensiva molto favorevole al team basentano. Il primo tempo non regala altre emozioni e si va al riposo sul punteggio di 1-1.

Nella ripresa l’Ottica Bellino parte fortissimo e cinge d’assedio la metà campo avversaria, non curante dell’assenza di Pelentir. Al 2′ altro grave errore del duo arbitrale che non concede un nettissimo penalty per atterramento in area di Margarita. Tuttavia, passano pochi secondi e Fusco si inventa una pennellata chirurgica da fuori area su cui Gallo non può assolutamente nulla. Vantaggio ospite e PalaCaruso che viene gelato dalla perla del ventitreenne bernaldese. I padroni di casa vanno in bambola e l’Ottica Bellino continua ad imperversare dalle parti di Gallo, decisivo sia su Roberto Gallitelli che su Margarita. Al 9′ Stigliano riporta in parità il match con un tiro potente e preciso che si insacca all’angolino basso, ristabilendo le distanze tra le due squadre. Subito dopo De Brasi chiude sulla conclusione di Dan, mentre al 18′ Gallo salva i suoi dalla possibile capitolazione: Gallitelli R recupera palla, favorendo una transizione in superiorità per i suoi, palla a Mianulli che pesca il liberissimo Margarita, conclusione di prima intenzione e miracolo del portiere potentino. Al 23′ da un calcio di punizione per l’Ottica Bellino nasce la chance del 3-2: Plati serve Fusco in area, il primo tiro è ribattuto, la palla si impenna e il numero 22 la indirizza in porta con un colpo di testa, sfera sul palo interno e poi fortunosamente tra le braccia di Gallo.

Il pubblico di casa tira un sospiro di sollievo e mister Catalano, consapevole delle difficoltà dei suoi, inserisce il pivot Ricci provando a sfruttare la sua fisicità in fase offensiva. Mossa che non da frutti ed anzi sono ancora gli ospiti a sfiorare il gol: ennesima transizione offensiva di Margarita che dialoga con Gallitelli D, palla in area per la scivolata di Plati che non riesce a deviare la sfera nella porta sguarnita. Il presidente-giocatore potrebbe segnare anche in pieno recupero: imbeccato da Margarita, il pivot rossoblù non riesce a controllare la sfera a tu per tu con Gallo.

Il triplice fischio finale mette la parola fine ad un match comunque appassionante che ha divertito gli oltre trecento spettatori del PalaCaruso, lasciando immutati i giochi di alta classifica anche grazie alla vittoria del Futura Matera a Venosa. Tutto si deciderà tra una settimana, ma il match di Grassano conferma quanto all’Ottica Bellino stia stretta questa categoria: con un pubblico del genere ed una squadra così organizzata, anche il Comprensorio Medio Basento è sembrato un avversario tutt’altro che irresistibile.

Commenti

Questo articolo è stato letto 816volte!

Tags: , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto