Basket: Il Bernalda va ad Agropoli

Basket

Domenica 13 ottobre gli avversari della Cestistica Bernalda, nell’incontro valido per la 2^ giornata di campionato, saranno i campani della Polisportiva Agropoli, temibile formazione che sembra rinforzata e completamente rinnovata rispetto alla passata stagione.

Il roster, la cui guida tecnica è stata nuovamente affidata al coach, di origine potentina, Antonio Paternoster, vede fra le riconferme solo quelle del capitano Enrico Palma, guardia classe ’83 anima e condottiero del team bianco-blu, di Giacomo Cacace, ala del ’93 assente nella prima giornata giocata a Ceglie contro il Francavilla (partita vinta dai campani) e di Antonio Spinelli, guardia classe ’91 che fa del tiro dalla distanza il suo biglietto da visita.

Ottimi sicuramente gli innesti, a partire da Davide Serino, pivot di 200 cm classe 81, la scorsa stagione a Scauri, uno dei migliori della categoria come confermato dalle statistiche che lo hanno visto negli ultimi due anni primeggiare in DNB nella speciale classifica per la valutazione e due anni fa, fra le fila del Potenza, anche come miglior rimbalzista del campionato. Con ben 30 punti è stato il top scorer nella prima giornata di questo campionato.

Secondo importante innesto è l’ala fiorentina di 192cm classe ’84 Riccardo Romano, la scorsa stagione a Monsummano (DNC), giocatore di grande esperienza nella categoria, con le promozioni ottenute a Palestrina (B2, 07/08), Anagni (B2, 09/10) e la finale play off di B1 conquistata a Fidenza nel campionato 06/07; dotato di buon fisico, è il più temibile dal punto di vista realizzativo, specialmente dall’arco dei 6,75 metri.

In cabina di regia, Roberto Marulli, playmaker classe ’91 di 1.92 cm; dopo le ottime esperienze a Bergamo nelle formazioni giovanili e due anni in Dna a Treviglio, ha disputato la passata stagione a Cecina in DNB, risultando tra i più positivi nel suo ruolo.

Abile ball-handler, gioca il pick&roll in modo sublime, trovando conclusioni sia per i compagni che per se stesso.

Reparto lunghi completato da Luca Pongetti, ala/pivot classe ’90, 201 cm, giocatore solido sotto canestro con una buona mano anche nel tiro da fuori, che vanta nel suo palmares la vittoria del campionato DNA 2011/12 e la successiva riconferma in LegaDue a Ferentino, e da

Luca Antonietti, ala classe ‘94, 197 cm, proviene dalla PMS Torino società con la quale ha partecipato alle finali nazionali DNG 2013; giocatore molto duttile, con una buona mano e dalle grandi doti atletiche, sarà probabilmente assente nella gara di domenica poiché reduce da un infortunio alla mano patito durante il precampionato.

Altro volto nuovo il giovane lucano classe ’94 Renato Buono, play-guardia di 185 cm, reduce da una stagione che lo ha visto protagonista nella C regionale con la Virtus Matera, dove ha chiuso con 17,7 punti di media e nel campionato DNG (U19), dove è risultato il miglior realizzatore italiano con 24,5 punti.

Partita ostica per capitan Russo e compagni, soprattutto per l’imprevedibilità dei ragazzi di coach Paternoster, che spesso prendono vantaggi da iniziative personali, e per il caloroso, ma sempre corretto tifo campano.

Ma i rosso-blu sanno bene che c’è da riscattare immediatamente la sconfitta subita al PalaCampagna con il San Severo…

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*