Approvato bilancio previsione 2014 della Provincia di Matera

Provincia Mt

Nonostante il Decreto Delrio e le riduzioni dei trasferimenti di risorse finanziarie da parte del governo centrale, il presidente della Provincia di Matera Franco Stella ha approvato il bilancio di previsione 2014.

Il presidente della Provincia di Matera, che con il disegno di svuotamento ha assunto le funzioni del Consiglio, è soddisfatto di un risultato importante e per niente scontato: “Questi due elementi, i tagli e la riorganizzazione delle Province chiamate al voto il prossimo 12 ottobre, hanno reso quasi impossibile l’operazione appena conclusa. Predisporre un documento in grado di tenere insieme rigore, rispetto del patto di stabilità e sostegno minimo al territorio, è stato un compito particolarmente impegnativo.”

La manovra complessiva del bilancio di previsione 2014 ammonta a 61.555.293,69 euro e, non contempla incrementi impositivi dei tributi e delle aliquote, nonostante circa 1.900.000,00 euro da versare al bilancio dello Stato (entro il 10 ottobre 2014) a titolo di concorso alla finanza pubblica (artt. 47, comma 2 e 19 della legge n. 89/2014), rivenienti dalla riduzione della spesa per beni e servizi, dalla riduzione dei costi della politica, dalla riduzione della spesa per autovetture e dalla riduzione della spesa per incarichi di consulenza, studio e ricerca e per i contratti di collaborazione coordinata e continuativa.

In particolare le previsioni di Bilancio 2014 contengono interventi di spesa:

1) Trasporti Pubblici Locali (delega regionale) per 14.910.321,80 euro, oltre a 372.000,00 euro di finanziamento con risorse proprie della Provincia;

2) Progetto “Vie Blu” (delega regionale) per 4.356.725,19 euro;

3) Forestazione e Agricoltura (deleghe regionali) per 1.219.119,00 euro oltre a 100.000,00 euro finanziati dall’APT – Basilicata per i servizi di pulizia del mare lungo la fascia metapontina;

4) Interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle strade provinciali per un importo complessivo di 2.603.728,69 euro, di cui 400.000,00 euro finanziati dalla Regione, e 927.432,72 euro finanziati dallo Stato a seguito delle ordinanze nn. 1 e 2 del Commissario delegato per le emergenze alluvionali del 7-8 ottobre 2013 e del 1-3 dicembre 2013;

5) Interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle scuole di competenza provinciale per 453.341,88 euro, di cui 100.000,00 euro finanziati dalla Regione;

6) Interventi di supporto agli alunni disabili per 128.677,00 euro, di cui 76.000,0 euro di finanziamento con risorse proprie della Provincia;

7) Interventi sui siti ospitanti combustibili nucleari per 330.592,34 euro finanziati dallo Stato a titolo di indennità compensativa rifiuti radioattivi.

“La gestione delle competenze – ha concluso Stella – ha richiesto interventi di ulteriore razionalizzazione della spesa pubblica. Mantenere i conti in ordine e, nel contempo, liberare un minimo di risorse a favore delle comunità, non è stata una operazione indolore. Operare per garantire le esigenze dei cittadini nel rispetto di tutto quello che sta caratterizzando la vita dell’Ente ha reso l’azione amministrativa estremamente difficoltosa. Ma nell’ottica di tutelare l’esclusivo interesse del territorio siamo riusciti a impostare un’azione di programmazione significativa che ripagherà degli sforzi fatti da subito.”

Post correlati

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*