Anche il Metapontino dice no alla Mafia in ricordo di Melissa

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Scende in piazza il Metapontino, per urlare la rabbia, lo sgomento, il dolore per il vile attentato all’istituto professionale “Morvillo Falcone” di Brindisi che sabato mattina ha ucciso per sempre i sogni di una ragazza di 16 anni, e distrutto le vite dei suoi familiari e di tutti coloro che impotenti hanno assistito all’esplosione. 
Un attentato vile perchè colpisce quello che di più sacro vi è al mondo, la vita dei ragazzi, la vita di giovani innocenti. 
Non vi sono spiegazioni, non vi sono parole per descrivere quello che ha subito oggi l’Italia intera e non solo Brindisi. 
E anche il Metapontino, la Basilicata, è vicina alle giovani vittime. 
Manifestazioni spontanee stanno nascendo in tutti i centri lucani. 
A Bernalda, a Policoro si stanno organizzando fiaccolate per la piccola Melissa, vittima innocente di un attentato ignobile. 
Alle 19 a Policoro è stata organizzata una manifestazione spontanea in Piazza Heraclea mentre a Bernalda associazioni, amministratori, cittadini si si incontreranno alle 17 per organizzare una fiaccolata che si diramerà per le vie del paese.
Un modo per essere vicini ai familiari di Melissa e di tutti i ragazzi che oggi hanno vissuto questa immane tragedia. 
Una tragedia che in egual modo ha colpito tutti noi italiani, perchè colpire i ragazzi innocenti gli studenti vuol dire colpire la parte più bella e sana di una società civile.
Per questo bisogna scendere in piazza, in maniera civile per rispondere con civiltà ad un atto ripugnante. 
Brindisi non è sola, l’Italia, quella bella, quella sana, quella pulita è tutta stretta intorno ad essa.


Le immagini di questo servizio sono prese interamente dal web.
Commenti

Questo articolo è stato letto 1436volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto