Amministrative Pisticci: si riaprono le urne



Si torna a votare in due comuni della Basilicata, Pisticci e Melfi, interessati dal secondo turno di ballottaggio.

In riva allo Jonio la sfida tra i due candidati sindaci è tutta interna al centrosinistra: si sfidano infatti Vito Anio Di Trani ed Andrea Badursi, il primo medico e consigliere provinciale del Partito Democratico; il secondo imprenditore e dirigente provinciale e regionale del partito di Bersani.
Al primo turno Di Trani è stato il candidato più suffragato con 2754 voti e il 25,87% delle preferenze.
Badursi è arrivato secondo con 1895 voti e il 17,8% dei consensi.
Ora si torna a votare dopo quindici giorni di campagna elettorali e di nuovi apparentamenti e alleanze, che hanno provocato non poche spaccature in seno ai diversi partiti.
La parola agli elettori: sicuro è che il nuovo sindaco dovrà affrontare tante questioni importanti per il vasto territorio pisticcese, come il rilancio dell’area industriale della Valbasento; il rapporto con le frazioni, in primis la popolosa Marconia; il tanto atteso piano regolatore; la crescita turistica e la valorizzazione dei giovani e delle loro potenzialità.
Ricordiamo che al primo turno si sono recati a votare 11241 aventi diritto, pari al 73,61%; dato in calo rispetto alle consultazioni del 2007, quando si recarono a votare il 76,34% dei cittadini con diritto di voto.
Al turno di ballottaggio potranno votare anche quanti non si sono recati nei seggi il 15 e 16 maggio scorsi; si vota domenica dalle ore otto alle ventidue e lunedì dalle ore sette alle quindici.
Lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura dei seggi e dovrebbe essere abbastanza rapido: nel pomeriggio di lunedì si conoscerà quale sarà il nome del sindaco che amministrerà Pisticci fino al 2016.

Post correlati

Ultime

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*