Alla fermata del bus per Policoro con 40 grammi di marijuana, arrestato dalla Guardia di Finanza

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

finanza-39

La Guardia di Finanza di Montegiordano, nel corso dei controlli su strada, finalizzati alla repressione della criminalità diffusa, nei giorni scorsi, ha tratto in arresto un soggetto di nazionalità nigeriana residente a Roseto Capo Spulico.

L’uomo che lavora come bracciante agricolo nei campi della vicina Basilicata, è stato sottoposto a controllo di polizia, sulla statale 106 Jonica, mentre aspettava l’autobus diretto a Policoro.

Il nigeriano alla vista dei militari mostrava segni di nervosismo, fornendo giustificazioni poco plausibili sulla sua provenienza e destinazione. Perquisito alla fermata del bus di Roseto Capo Spulico è stato trovato con  in tasca 40 grammi di marijuana, già suddivisa in dosi pronta per lo spaccio. Successivamente i finanzieri si sono spostati per perquisire l’abitazione del bracciante nigeriano dove sono stati trovati altri 16,5 grammi di marijuana nascosti in un borsone dentro ad un armadio.

In possesso di un totale di 56 grammi di stupefacente l’uomo è stato tratto in arresto, in flagranza di reato, e posto a disposizione del Pubblico Ministero di turno della Procura della Repubblica di Castrovillari, diretta da Eugenio Facciolla, che ne ha disposto l’immediata scarcerazione.

Denunciato a piede libero rischia ora la pena della reclusione da sei a venti anni e la multa da 26.000 a 260.000 euro. Le operazioni eseguite dai militari della Tenenza di Montegiordano sono inserite nel continuativo dispositivo di controllo effettuato sulla Statale 106 Jonica, arteria di comunicazione di primaria importanza, crocevia anche di traffici illeciti e spesso utilizzata dai trafficanti di droga tra la Calabria e le altre regioni meridionali.

Commenti

Questo articolo è stato letto 311volte!

Tags: , , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto