A Policoro incontro del Pd per parlare di agricoltura sociale

pd agricoltura sociale

I molteplici vantaggi economici rinvenienti dall’agricoltura sociale, dalle ricadute sul tessuto sociale dei territori alle prospettive di sviluppo per l’occupazione, questi alcuni degli ambiti analizzati domenica a Policoro, durante un’ iniziativa a carattere conoscitivo organizzata dal Circolo Pd locale.

Il ritorno alla campagna e il contatto con la natura danno nuovo valore educativo e incidenza formativa a chi si accosta ad essa. “In quest’ottica, infatti, si configura l’importanza di valorizzare sempre di più un settore dalle grandi potenzialità che, con l’agricoltura sociale, ad esempio, può rappresentare anche una nuova frontiera per la promozione delle diverse pratiche di accoglienza, solidarietà, inclusione e assistenza sociale, ma anche un’opportunità di crescita per il territorio del Metapontino”, ha sottolineato nel suo intervento introduttivo Adele D’Agostino, segretaria del circolo Pd che ha organizzato l’incontro.

Al dibattito sono intervenuti anche: Gianluca Marrese, capogruppo Pd in consiglio comunale a Policoro; Nicola Andrea Cicoria, presidente del Forum agricoltura sociale di Basilicata e l’On. Maria Antezza, che nell’occasione ha relazionato sui contenuti della Legge n. 141/2015 che norma le pratiche di agricoltura sociale. Il provvedimento, lo ricordiamo, è stato approvato in via definitiva lo scorso Agosto e ha avuto la lucana Antezza come prima firmataria.

Le conclusioni dei lavori sono stata affidate all’assessore alle Politiche agricole e forestali della regione Basilicata, Luca Braia, che ha spiegato come l’agricoltura sociale può rappresentare un vero volano occupazionale per l’intero territorio regionale, che in Italia è l’unico ad avere la più grande vocazione rurale.

Antonello Lombardi

Post correlati

Lascia il primo commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*