“Ennesimo incidente nei pressi della Zona 167 nel rione Santi Quaranta di Tursi, lungo il tratto della Strada Provinciale 154 che collega il centro abitato con Ponte Masone. Un violento scontro tra un veicolo e il guard rail dalle cause ancora da accertare che avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi. Infatti, a neanche 5 metri è presente il canale Pescogrosso con argini in cemento che superano i 4 metri di altezza e dentro cui i veicoli in velocità potrebbero ultimare la loro corsa, causando danni agli occupanti del veicolo. Eventi tragici già accaduti negli anni passati lungo la stessa Strada provinciale. Inoltre, è presente la pista ciclabile e pedonale che scorre parallelamente alla strada provinciale con numerosi cittadini che la transitano a tutte le ore del giorno.” Lo dichiara Antonio Di Matteo, consigliere comunale di MuoviAmo Tursi.

“La zona residenziale 167 è un complesso di 4 palazzine plurifamiliari a cui si accede da un incrocio poco segnalato ed in un tratto della Strada provinciale a scorrimento veloce. Questa conformazione lo ha reso fin dalla sua realizzazione molto pericoloso. Lo attestano i numerosi incidenti e lo testimoniano i guard rail incidentati in più punti.”

“Chiediamo – continua la nota – l’istallazione di due dossi artificiali da parte della Provincia di Matera. Dossi che debbano essere realizzati con criterio. Sono necessari dossi che consentano il transito agevole dei veicoli che rispettano il limite di velocità e che invece rappresentino un vincolo solo per coloro che superino lo stesso limite. In molti Comuni a noi vicini oramai si vedono dossi dello stesso tipo, molto comodi, realizzati lungo strade provinciali. E’ giunto il momento di realizzarli anche a Tursi, nel tratto da noi indicato. Non si attendano ulteriori gravi conseguenze per cose o persone. E’ una questione che non può più attendere.”

Post correlati