Giovedì 8 novembre a Tursi giornata di promozione dell’archivio storico comunale

Scritto da Emmenews on . Postato in Cultura

tursi

Giovedì 8 novembre alle 10 nella sala consiliare del Comune di Tursi, si svolgerà la giornata di promozione dell’archivio storico comunale nell’ambito del progetto regionale di valorizzazione degli archivi storici comunali e privati.

Il Comune di Tursi ha beneficiato del finanziamento regionale del primo stralcio pari a circa 20mila euro per la ricognizione del materiale archivistico presente nei vari locali comunali e separazione dell’Archivio di deposito, individuazione della documentazione appartenente agli Archivi aggregati: ECA (Ente Comunale Assistenza) e d’Ufficio di Conciliazione, numerazione delle buste e schedatura delle stesse ed infine, l’immissione dei dati riscontrati in un sistema informatico.

La finalità del progetto è rivolta essenzialmente alla fruizione del bene culturale altrimenti non consultabile, con l’obiettivo di recuperare, tutelare e valorizzare l’identità tursitana attraverso le carte.

La giornata promozionale vedrà la partecipazione degli alunni delle classi quarta e quinta elementare dell’Istituto Comprensivo Albino Pierro di Tursi oltre al sindaco di Tursi Salvatore Cosma, al Vescovo  della diocesi di Tursi – Lagonegro Vincenzo Orofino, al responsabile dell’area tecnica comunale Pasquale Morisco, all’archivista responsabile del progetto esecutivo Tiziana Pirretti ed allo storico locale Salvatore Verde. A moderare la giornata sarà Salvatore Cesareo.

Verrà, inoltre, proiettato un video che testimonia il lavoro di recupero svolto ed alcuni discenti leggeranno documenti di rilevanza storica per certificare l’importanza delle fonti scritte.

La data prescelta ha un significato molto importante per la comunità tursitana: proprio la notte dell’8 novembre 1988 si sviluppò il primo incendio che distrusse la canonica della Cattedrale dell’Annunziata di Tursi che solo tre giorni dopo, l’11 novembre, verrà interamente invasa dalle fiamme mai definitivamente spente. In questi due incendi, che hanno segnato nel profondo l’animo di tutta la comunità, andò persa tutta la documentazione della Diocesi oltre ad importanti opere di pregio.

A conclusione dei lavori, interverranno rappresentanti delle istituzioni regionali e chiunque vorrà donare la testimonianza storica sulle vicende della città.

Commenti

Questo articolo è stato letto 86volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto