Policoro: Labriola si autodenuncia, “Non farò più la raccolta differenziata”

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca, In Primo Piano

Franco LabriolaSi torna a parlare della raccolta differenziata che a Policoro rappresenta un grave problema e lo fa con una grande provocazione il consigliere comunale del Pd Franco Labriola..

“E’ necessaria una provocazione “forte” perché è arrivato il tempo di dire basta! La raccolta differenziata a Policoro è praticamente inutile e io – dichiara Labriola – da oggi ho deciso di autodenunciarmi, facendo Disobbedienza Civile , non farò piu’ la raccolta differenziata fino a quando nella nostra città si continuerà ad assistere a questa farsa, una vera presa per i fondelli.

Mi sono recato, oggi pomeriggio, presso la casa comunale, nell’ufficio preposto alla tenuta delle bolle di carico e scarico dei rifiuti urbani e con grande stupore ho dovuto registrare alcune novità documentali.

Visionando il report del mese di gennaio ho potuto constatare – continua –  che la percentuale di raccolta differenziata si è attestata al 53%, rispetto al 38% del mese di dicembre. Dovremmo esultare ma questo risponde a quanto si vede in città? Noi cittadini siamo forse tutti ubriachi da non riuscire ad apprezzare il servizio prestato?

Come si fa ad attestare queste percentuali se andando ad approfondire i dati si scopre che l’umido differenziato dai cittadini va in discarica tal quale a Salandra?

Sono solo alcune semplici considerazioni – continua – su dati ufficiali e se aggiungiamo che la città continua ad essere sporca e che nella zona Lido è uno scempio, rifiuti in ogni dove e erbacce che hanno sostituito i marciapiedi il dado è tratto!

Mentre i cittadini assistono – dichiara ancora  Labriola –  a questo stato di cose, l’amministrazione comunale che fa? Si produce nell’ennesima iniziativa “ inutile”, affida una consulenza alla società di Ponte nelle Alpi, il paese dell’assessore comunale Ezio Orzes, per monitorare il rispetto del contratto di appalto. Mi viene spontaneo chiedermi se le tante strombazzate contestazioni fatte fino a questo momento, siano uno scherzo o cosa? Forse inutili fantasie?

Mi sento offeso da cittadino per quello che siamo costretti a subire e per le enormi ricadute negative all’immagine della città, violentata e abbandonata. La santa Pasqua è alle porte e di una soluzione positiva nemmeno a parlarne o meglio se ne parla, senza produrre effetti positivi.

A quando la soluzione del problema? Forse quando la società avrà ottenuto quello che ha già chiesto, lasciando all’amministrazione la possibilità di mettere in campo un nuovo progetto che necessiterà di ulteriori risorse? Il tempo darà risposta – conclude Labriola –  alle tante domande ma nel frattempo rassegniamoci, a Policoro non si fa raccolta differenziata e lo spazzino è ormai una categoria rara, strade sporche, verde pubblico abbandonato e raccolta rifiuti vergognosa, basti pensare che nella zona lido, nel periodo invernale è previsto uno spazzino per tre ore, una volta alla settimana. Una vera e propria presa per i fondelli.”

 

Commenti

Questo articolo è stato letto 760volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto