Il Coprodi di Metaponto in Romania per nuovi rapporti economici e commerciali

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca



Approfondire la conoscenza dell’agricoltura di un mercato di nuova espansione e puntare a creare nuovi rapporti economici e commerciali con l’est dell’Europa.

Sono solo alcuni degli obiettivi del viaggio in Romania del consiglio di amministrazione del Coprodi, il Consorzio di Difesa delle Produzioni Agricole con sede a Metaponto.
Il viaggio, organizzato dall’agenzia Gd Viaggi di Nova Siri, è stato occasione per conoscere una realtà agricola molto diversa da quella italiana, una realtà che però è particolarmente legata al nostro paese sia per la presenza, nei campi di tutta Italia, di molti lavoratori rumeni che per l’esportazione, nell’antica Dacia, di prodotti come l’olio d’oliva o gli agrumi, non prodotti nelle vaste pianure balcaniche a causa delle temperature, particolarmente rigide in inverno e molto calde in estate.
Nel corso della quattro giorni i rappresentati del Coprodi, guidati dal presidente Franco Vitelli, hanno avuto la possibilità di visitare diverse aziende agricole romene, tra cui una specializzata nella produzione di piante ornamentali, nei pressi di Bucarest.
Interessante la visita alla cantina Halewood Romania, fondata alla fine dell’Ottocento ai piedi dei Carpazi Meridionali, a circa duecento chilometri dalla capitale rumena, e produttrice di alcuni vini particolarmente pregiati e diffusi in più di quaranta nazioni.
Nel corso della visita i responsabili della cantina hanno illustrato le modalità di preparazione dei vini, dalla conservazione rigorosamente a nove gradi fino all’eliminazione dei sedimenti prima dell’etichettatura e della vendita in tutto il mondo.
Ma sicuramente il momento più importante del viaggio è stata la visita all’Ambasciata d’Italia a Bucarest, ospiti dell’ambasciatore Mario Cospito, originario di Policoro, da più di tre anni rappresentante dell’Italia in terra rumena.
Nell’incontro si è potuto discutere dei ricchi e fecondi rapporti tra Italia e Romania e dei nuovi investimenti che si possono effettuare in un mercato in espansione come quello rumeno, non solo nel campo agricolo ma soprattutto in quello delle assicurazioni e della difesa delle produzioni agricole, il settore di cui si occupa principalmente il Coprodi di Metaponto.
Una visita che soddisfatto il consiglio di amministrazione del Coprodi, regalando tanti stimoli e molti spunti di riflessione per le future attività del consorzio metapontino.
Commenti

Questo articolo è stato letto 535volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto