I Carabinieri di Pisticci arrestano quattro persone

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Due distinte operazioni dei Carabinieri di Pisticci, tra Bernalda e Gorgoglione, hanno portato all’arresto di quattro persone.
I particolari sono stati illustrati in conferenza stampa, a Matera, dal capitano Pietro Mennone.
A Bernalda i militari dell’Arma hanno arrestato tre fratelli, Francesco, Leonardo e Graziano Santorsola, di 29, 27 e 23 anni, con l’accusa di lesioni personali in concorso, con l’aggravante della premeditazione.
Secondo i Carabinieri, i tre, incensurati, avrebbero aggredito, lo scorso gennaio, un uomo di quarantanove anni, colpendolo prima con un bastone di ferro e poi cercando di investirlo con un’auto.
Dopo l’aggressione l’uomo è stato ricoverato in ospedale con una prognosi di quaranta giorni e la frattura di tibia e perone.
Immediate le indagini dei Carabinieri che hanno portato alla custodia cautelare ai domiciliari dei tre fratelli: alla base dell’aggressione ci sarebbero vecchi rancori e questioni economiche tra la vittima e il padre dei tre giovani, soci in un’attività.
La seconda operazione si è svolta a Gorgoglione, dove i militari dell’Arma hanno arrestato un uomo di trentuno anni, S.D.C., con l’accusa di aver estorto denaro, sotto minacce, ad una coppia di anziani, invalidi civili, per un totale di 5.200 euro.
Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, da almeno sei mesi, l’uomo minacciava la coppia di anziani chiedendo somme di denaro.
In seguito alla denuncia, i Carabinieri hanno ”segnato” alcune banconote, per un totale di duecento euro, che sono state fatte consegnare dall’anziano all’uomo, che, al momento del passaggio di denaro, è stato arrestato in flagranza di reato con l’accusa di estorsione.
Due operazioni che testimoniano l’attenzione costante dei Carabinieri per il contrasto e la prevenzione dei fenomeni criminosi nel Metapontino e in tutto il materano.
Commenti

Questo articolo è stato letto 389volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto