Calcio: acque agitate in casa Pisticci

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Non c’è pace per il Pisticci Calcio, impegnato nel campionato di serie D.
Gli ultimi risultati, e in particolare le pesanti sconfitte esterne contro Pomigliano e Nardò, non solo hanno condannato gli jonici a giocarsi la salvezza ai play – out ma hanno portato anche ad una vera e propria rivoluzione all’interno dell’organico gialloblè.
Infatti lunedì scorso è arrivata la decisione del presidente del Pisticci, Antonio D’Angella, di rassegnare le dimissioni.
Non mi dimetto per i risultati deludenti – ha detto D’Angella in una nota – sarebbe troppo comodo e poco professionale; lascio perchè mi sono accorto, forse in ritardo, che intorno alla squadra ed alla società del Pisticci, c’è troppa gente che rema contro.
Dopo enormi sacrifici affrontati in prima persona e non solo dal punto di vista economico, non posso e non voglio più stare in questo calcio – ha concluso l’avvocato – Lascio augurandomi che il Pisticci riesca nell’impresa di salvarsi, i tifosi se lo meritano”.
Nemmeno ventiquattro ore dopo e sono arrivate altre dimissioni, del tutto inaspettate, da parte del tecnico del Pisticci, Giuseppe Fortunato.
A quanto pare alla base della decisione ci sarebbero contrasti tra l’allenatore e Ciro De Cesare, il giocatore più rappresentativo della squadra, acuitisi durante l’ultima gara, la difficile trasferta di Nardò.
Una decisione, quella di Fortunato, che sembra essere irrevocabile e rende ancora più delicato il momento che sta vivendo l’intera squadra del Pisticci ad un giorno dalla fine della regular season.
Gli jonici dovranno infatti disputare l’ultima gara del campionato davanti al pubblico amico del Michetti, contro la Fortis Murgia.
Una partita importante per stabilire gli accoppiamenti nei play – out, che inizieranno subito dopo e stabiliranno se, il prossimo anno, il Pisticci potrà continuare a disputare l’Interregionale.
Commenti

Questo articolo è stato letto 384volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto