Calcio a 5: il Futsal Bernalda si impone anche sull’Or.Sa. Aliano

Scritto da Emmenews on . Postato in Sport

bernalda - aliano

Vittoria doveva essere e vittoria è stata: l’Ottica Bellino Bernalda si aggiudica la terza partita consecutiva e si conferma a punteggio pieno in compagnia del Comprensorio Sportivo Medio Basento ai vertici della Serie C1: la compagine rossoblù ha sconfitto il mai domo Or.Sa Aliano con un 6-4 che permette al team di Masiello di continuare la striscia vincente iniziata due sabati fa con la vittoria contro il Futsal Marconia.

La partita sembra mettersi subito per il verso giusto per i padroni di casa, con il gol del vantaggio dopo neanche dieci secondi di Margarita che, lanciato in banda da Plati, insacca con la complicità del portiere Salvatore.

Il gol a freddo stordisce gli ospiti, privi di Gianni Siviglia e di Fagnano, che subiscono due sortite offensive ad opera di Plati su cui il numero 1 alianese si riscatta alla grande.

Al 4′ è proprio il presidente-giocatore ad insaccare il gol del raddoppio sugli sviluppi di un ennesimo contropiede ben orchestrato dai suoi. Il doppio svantaggio scuote l’Or.Sa che conquista una punizione dal limite: lo schema tentato dagli uomini di mister Suriano libera al tiro Siviglia che calcia malissimo e sciupa la chance.

Al 10′ l’Ottica Bellino potrebbe calare il tris, ma l’uscita di Salvatore su Plati è provvidenziale, poi la sfera carambola sui piedi di Gallitelli D che prova a segnare a porta vuota, ma la palla lambisce la traversa. Sul capovolgimento di fronte buco difensivo dei rossoblù e palla a Prezioso che non sbaglia e accorcia le distanze. Primo gol subìto davanti ai suoi tifosi per Vittorio De Brasi, ormai idolo indiscusso della Curva Sud e a mezzo servizio per un problema all’inguine. La partita si impantana in mediana, con le due squadre che non riescono ad offendere le rispettive retroguardie: al 16′ ci prova Margarita direttamente da calcio di punizione, Salvatore tocca la sfera quel tanto che basta per deviarla in corner.

Nell’occasione grande sportività del portiere ospite che segnala ai due direttori di gara il suo tocco, con gli applausi del PalaCampagna a premiare il gesto dell’atleta. Sull’altra sponda è capitan Giannasio a tentare di risolvere un’azione confusa, ma il suo tiro dal limite finisce alle stelle, mentre al 23′ clamorosa traversa colpita da Aurelio che non sfrutta l’errato disimpegno della retroguardia rossoblù. In pieno recupero la partita si accende: al 30′ Gallitelli D viene steso dall’intervento scomposto del portiere avversario in area di rigore e i direttori di gara decretano il penalty; sul dischetto si presenta lo stesso numero 11 che non sbaglia e porta i suoi sul +3.

Proprio sul gong l’Ottica Bellino commette il sesto fallo, ma Siviglia calcia malissimo il tiro libero e spreca l’occasione di rientrare in partita. Per Siviglia la giornata è davvero negativa: dopo centoventi secondi dalla ripresa delle ostilità è ancora lui protagonista sfortunato della partita, con il suo tiro a porta vuota che centra il palo. La risposta dei padroni di casa non si fa attendere ed è Gallitelli R a far tremare l’incrocio dei pali. Passano trenta secondi e Plati, nel tentativo di imbeccare un compagno, trova un tocco di capitan Giannasio che deposita la sfera nella sua porta. Al 5′ l’ormai ex capocannoniere del girone Cimarrusti, in ombra fino a quel momento, si accende, supera in dribbling Gallitelli R ed esplode un destro che non lascia scampo a De Brasi.

Il portiere calabrese chiude lo specchio un minuto dopo a Prezioso: l’intervento miracoloso dell’estremo difensore sull’improvvisa conclusione del numero 11 fa esultare i tifosi rossoblù e tiene a distanza di sicurezza gli avversari. I padroni di casa amministrano con grande saggezza il vantaggio e tentano alcune sortite offensive con Bartella, ma Salvatore riesce a salvarsi in uscita. Al 20′ l’Or.Sa commette il sesto fallo e sul dischetto del tiro libero si presenta Gallitelli D che batte Salvatore per la seconda volta nella partita. Suriano si gioca la carta del portiere di movimento, ma i suoi uomini non interpretano bene la tattica voluta dal tecnico policorese e commettono ancora fallo, mandando Gallitelli D al tiro libero. Il cecchino bernaldese è freddo nella conclusione ed infila il neoentrato Amatulli, ex della sfida. Nel finale l’Ottica Bellino allenta la presa e gli ospiti vanno a bersaglio prima con il tap-in di Giannasio, poi con la deviazione sottoporta di Aurelio.

Finisce così 6-4 e i padroni di casa corrono a festeggiare sotto la Curva la terza vittoria consecutiva: prova del nove superata per la squadra jonica che resta a punteggio pieno nel massimo campionato regionale e guarda con grande ottimismo ai prossimi impegni.

Per l’Or.Sa primo K.O. stagionale, ma la squadra di Suriano ha dimostrato sul parquet di Bernalda di potersi giocare le sue chance per ottenere un posto prestigioso nell’Olimpo del futsal lucano.

Il tecnico rossoblù al termine della sfida non è pienamente soddisfatto della prova dei suoi: “Le sensazioni post vittoria sono contrastanti: sono contento per il risultato, meno per la prestazione nell’arco dei sessanta minuti. La squadra è partita come volevamo segnando dopo neanche dieci secondi. Abbiamo raddoppiato anche abbastanza rapidamente e abbiamo avuto altre tre-quattro occasioni limpidissime per chiudere la partita. Le abbiamo fallite e, dopo aver subito il gol del 2-1 su una clamorosa disattenzione, abbiamo iniziato a giocare lucrando sul risultato più che impostando il nostro classico gioco. La partita comunque non è mai stata in bilico e questo aspetto dobbiamo comunque sottolinearlo e apprezzarlo. A fine gara non ero pienamente felice della prestazione, ma fa parte del mio essere allenatore: la perenne insoddisfazione è la forza con la quale si va in campo il giorno dopo consapevoli del fatto che si può sempre migliorare”.
Il presidente Alfredo Plati accoglie con entusiasmo la vittoria contro l’Or.Sa: “La società non può che essere soddisfatta per questo avvio di stagione: finora abbiamo raccolto il massimo e contiamo di proseguire su questa strada. Anche oggi l’apporto del pubblico è stato fondamentale e il calore dei nostri tifosi ci ha trascinati in campo verso la vittoria finale. Ringrazio gli sponsor che continuano a sostenerci e permettono che il sabato bernaldese sia ricco di entusiasmo e di grande passione in compagnia del futsal”.
Nonostante fosse a mezzo servizio, il portiere di Bonifati Vittorio De Brasi ha contribuito con le sue parate alla vittoria finale: “In settimana abbiamo preparato molto bene la partita conoscendo le insidie dei nostri avversari che sono, a mio parere, una compagine molto attrezzata per fare bene. Siamo partiti subito a mille con un pressing asfissiante e i due gol in quattro minuti ci hanno spianato la strada verso la vittoria. Oggi non ero al massimo della forma per un fastidio alla coscia e in alcune occasioni si è visto: spero di recuperare in settimana per arrivare pronto alla prossima partita. Voglio sottolineare il grande avvio di stagione della nostra squadra che da neopromossa si sta facendo valere in un campionato difficile come questo”.
In casa neroverde soddisfatto a metà il tecnico policorese Rocco Suriano: “Oggi la differenza l’ha fatta la maggiore compattezza dei padroni di casa che giocano da più tempo insieme e sul campo si è visto. I gol subiti sono gol regalati: tra errori del portiere e calci da fermo credo che abbiamo contribuito anche noi alla vittoria del Bernalda. Sono molto contento della prova dei miei ragazzi e non ho nulla da rimproverare: non è facile venire in casa di una delle pretendenti al titolo e giocare una prestazione del genere. Potevamo evitare qualche errore determinante durante la partita, ma resto fiducioso sulle potenzialità della mia squadra: se continueremo a lavorare così, sono certo che potremmo toglierci belle soddisfazioni nel corso della stagione”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 536volte!

Tags: , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto