Calcio a 5: Avis Borussia – Augusta finisce in Procura Federale; le due società si dichiarano “basite” ed “estranee ai fatti”

Scritto da Emmenews on . Postato in Sport

avis - augusta

Saranno trasmessi alla Procura Federale dalla Divisione Calcio a 5 gli atti relativi alla partita tra Avis Borussia Policoro ed Augusta dello scorso 31 gennaio, finita zero a zero davanti al pubblico del Palaercole. Il provvedimento è stato preso dalla Divisione “a seguito – si legge in un comunicato ufficiale – delle segnalazioni degli enti preposti e delle verifiche effettuate da Sportradar, partner della Divisione Calcio a cinque in tema di prevenzione del match fixing.

Abbiamo immediatamente attivato ogni tipo di controllo sul match a seguito delle segnalazioni che ci sono giunte, coinvolgendo ovviamente Sportradar, nostro partner da anni – spiega il presidente della Divisione Calcio a cinque, Andrea Montemurro – Nelle prossime settimane lanceremo una campagna sulla tolleranza zero nei confronti di qualsiasi comportamento contrario all’etica sportiva, e auspichiamo punizioni esemplari verso coloro che commettono illeciti sportivi”.

Sulla vicenda sono intervenute le due società, che attraverso comunicati ufficiali, hanno evidenziato la loro estraneità ai fatti.

“In merito alla sfida di martedì scorso, l’Avis Borussia Policoro comunica di essere estranea ai fatti – si legge in un comunicato della società metapontina – e si rende disponibile sia alla Divisione stessa che alla Procura Federale per fare chiarezza sulla vicenda.

L’augurio è che tutto si risolva nel più breve tempo possibile, anche per non turbare la serenità dell’ambiente policorese, intento a raggiungere i playoff e a marzo impegnato nella final eight di coppa Italia”.

“Prendiamo atto di quanto apparso sul sito della Divisione Calcio a 5 e rimaniamo basiti – si legge in una nota della società Augusta – Abbiamo dato mandato al nostro legale di difendere la nostra immagine sia a livello sportivo e non. La nostra associazione, da 30 anni, è estranea a qualsiasi tipo di attività illecita. Rimaniamo a disposizione della Divisione Calcio a 5 e della Procura Federale, auspicandoci che si faccia totale chiarezza, a breve termine, nell’interesse del nostro movimento da sempre avulso a situazioni di questo tipo”.

Commenti

Questo articolo è stato letto 417volte!

Tags: , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto