Bonifica Tito e Valbasento, azione congiunta dei comuni

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca, In Primo Piano

Valbasento

Il Consiglio Comunale di Pisticci, nella seduta dello scorso 29 aprile, ha approvato all’unanimità la delibera n. 23, Siti di interesse Nazionale Aree industriali di Tito e Val Basento. Azioni congiunte trai  i Comuni di Tito, Ferrandina e Pisticci.

Questo a dimostrazione del fatto che sui grandi temi che interessano il territorio, vi  è l’unità di tutte le forze politiche presenti in Consiglio Comunale.

Con tale atto si intende sollecitare la Regione Basilicata a dare concreta attuazione alle prescrizioni contenute nella Deliberazione del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica del 3.08.2012 (pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 2.11.2012) con la quale è  stato assegnato alla Regione Basilicata un finanziamento complessivo di euro 41.723.249,01 da  destinare agli interventi di bonifica dei Sin di Tito e Val Basento.

Il Consiglio comunale, quindi, dà  mandato al Sindaco di porre in essere, congiuntamente ai Sindaci dei Comuni di Ferrandina e Tito, ogni necessaria iniziativa per portare all’attenzione delle Istituzioni Pubbliche competenti, Regione Basilicata e Ministeri interessati, le problematiche connesse alla mancata attuazione degli interventi di “alta priorità ambientale” così come definiti dal CIPE nella citata deliberazione.

I comuni di Pisticci, Ferrandina e Tito, inoltre, interesseranno formalmente il Dipartimento per la Programmazione Economica e il Coordinamento della Politica Economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell’Ambiente, il Ministero dell’Economia e delle Finanze, il Ministro per la Coesione Territoriale della situazione di stallo in cui versano  i SIN di Tito e Val Basento per effetto della mancata attuazione degli interventi programmati e finanziati con la suddetta Deliberazione del Cipe.

Commenti

Questo articolo è stato letto 490volte!

Tags: , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto