A Policoro continuano gli "Archeoincontri d’estate"

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Terzo appuntamento, a Policoro, per “Archeoincontri d’Estate”, la manifestazione organizzata dalla cooperativa “Archeoart” per far conoscere la storia del nostro territorio.

L’incontro è in programma martedì mattina nella sala consiliare del comune jonico; relatore sarà l’ingegner Giovanni Pastore che affronterà il tema “Il Planetario di Archimede ritrovato. La Brocchetta Pitagorica di Ripacandida”.
Il restauro dell’ingranaggio rinvenuto ad Olbia, in Sardegna, nel 2006 dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici, che lo ha datato dalla fine del III alla metà del II secolo a.C., ha rivelato una sorpresa molto importante: i denti presentano una speciale curvatura che li fanno risultare straordinariamente simili a quelli matematicamente perfetti degli ingranaggi moderni.
Anche l’insolita composizione della lega, è stata del tutto inattesa.
Durante la conferenza saranno presentate tutte le motivazioni e le prove scientifiche che hanno portato l’autore dello studio ad attribuire al Planetario di Archimede il frammento della ruota dentata ritrovata ad Olbia.

Si parlerà anche della Brocchetta del V secolo a.C. ritrovata a Ripacandida in Basilicata, di derivazione Pitagorica, che raffigura l’impatto, realmente avvenuto, di un grande meteorite sulla Terra, e che le leggi fisiche ivi graficamente rappresentate, straordinariamente moderne, sono in completa antitesi con la successiva dogmatica fisica aristotelica.

La conferenza sarà introdotta dall’assessore alla cultura Mary Padula, che ha inserito il ciclo di conferenze “Archeoincontri d’Estate” nel calendario estivo “Siritidestate 2011”.
Negli due appuntamenti, gli archeologi Antonio Affuso e Chiara Corbino, insieme ad altri studiosi e professionisti, hanno discusso della storia antica e recente di Policoro e delle pratiche agricole e alimentari in età medievale.
Commenti

Questo articolo è stato letto 444volte!

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto