Calcio a 5: amichevole di lusso per la Libertas Scanzano

Scritto da Emmenews on . Postato in Sport

Libertas Scanzano

Il nuovo anno inizia con un’amichevole di lusso per la Libertas Scanzano.

Al PalaWojtyla di Martina Franca gli jonici hanno affrontato la LC Poker X Martina, corazzata del girone B di serie A2 del campionato di calcio a 5.

Ed è stata un’ottima prova, nonostante la sconfitta di misura per tre a due.

Dartizio e compagni non hanno sfigurato di fronte ai più quotati avversari, orfani nella circostanza di Luft.

Il test match, comunque, ha costituito una cartina di tornasole importante per gli scanzanesi, capaci i tenere testa alla compagine destinata al salto di categoria in A 1.

Nei primi minuti sono i biancazzurri a condurre il gioco mostrando una buona fluidità di manovra, mentre gli ospiti cercano di pungere di rimessa con alterne fortune.

Infatti agli scanzanesi manca in più di un’occasione il famoso “ultimo passaggio”.

Con il passare dei minuti cresce la produzione di opportunità da rete da parte di entrambe le formazioni, ma l’estremo Lopopolo da una parte e Taibi dall’altra si oppongono da campioni.

Quando i due super-portieri non ci arrivano, vengono coadiuvati dai legni della porta o graziati dall’imprecisione degli avversari.

Ci pensa Fininho (al 15′) a spezzare gli equilibri: l’esperto brasiliano finalizza alla perfezione una schema da calcio piazzato griffando l’uno a zero per il Martina, risultato con cui si conclude la prima frazione.

Nella ripresa coach Basile decide di schierare subito il portiere in movimento (Francini).

La tattica mette in apprensione la difesa della Libertas che vive attimi di smarrimento infatti, dopo solo 30” dall’inizio del tempo, Fininho sigla il raddoppio.

L’incontro sembra incanalato, ma i rossoneri hanno ancora frecce da lanciare dal proprio arco.

Al 6′ Miri accorcia le distanze con un chirurgico piatto destro, mentre al 9′ Bavaresco batte un corner per il tocco rapace di Ze Renato che firma il pari.

Il tecnico Basile corre ai ripari reinserendo in pianta stabile il portiere (Massafra al posto dello strepitoso Lopopolo), ma è ora la Libertas a macinare gioco e azioni da rete.

Gli scanzanesi, almeno per alcuni frangenti, paiono padroni del campo: a cavallo tra il 16′ e il 17′ prima Bavaresco e poi Cao Pelentir colgono i pali della porta biancazzurra.

L’incontro sembra destinato a un pareggio equo, ma la sorniona compagine locale riesce a sfruttare un momento di impasse dei lucani con Cao Pelentir improvvisamente out per un problema muscolare.

I martinesi sono scaltri a sfruttare l’inattesa superiorità numerica grazie a un fendente di Dao che, a un minuto dal suono della sirena, si insacca nel sette della porta dell’incolpevole Taibi.

Il finale di tre a due a favore dei padroni di casa lascia un retrogusto leggermente amaro ai rossoneri, consci comunque di avere tenuto testa a una compagine di altissimo livello.

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto