L’Amaro Lucano lancia le sue ultime proposte all’Aperitivi&Co di Bologna

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

Amaro lucano 2016

A un mese dall’inizio della nuova partnership con Coca-Cola HBC Italia, che dal 1° febbraio è distributore esclusivo per l’Italia dei suoi spirits nell’out-ofhome, Lucano 1894 si presenta all’edizione 2018 di Aperitivi&Co con uno smalto dal glamour sempre più internazionale.

Il 25 e 26 marzo, in occasione della due giorni dedicata al mondo di aperitivi, digestivi e corroboranti, dagli storici vermouth ai più innovativi liquori, che si terrà a Fico Eataly World di Bologna, allo stand Lucano saranno presenti due ospiti d’eccezione a svelare i loro segreti di mixology e a presentare tre ricette (fra cui una inedita) col celebre Amaro nella versione Classico e Anniversario: Danilo Lanteri e Simone Onorati dello Scarfes Bar @ Rosewood Hotel di Londra.

In uno spazio interamente declinato sul tema dell’apotheke, ossia della farmacia come scienza della preparazione di prodotti officinali, le due star della miscelazione accompagneranno la preparazione dei cocktail “featured” Lucano con il racconto del loro lavoro in uno dei locali più trendy della city, nel cuore di Holborn, a due passi da Soho e dal Covent Garden.

Parleranno di come i loro cocktail si lasciano ispirare dalle caricature del grande fumettista britannico Gerald Scarfe e prepareranno in diretta per il pubblico di Aperitivi&Co tre specialità amatissime dai londinesi. Il primo è The Iron Lady – Margaret Thatcher, “satira in bicchiere” ispirata alla celebre Primo ministro britannica (Talisker 10 y.o. infuso ai funghi porcini, riduzione speziata di vino rosso, Amaro Lucano Anniversario e distillato di galanga).

Il secondo, invece, è Start Me Up – Rolling Stones, che mixa Amaro Lucano e Scotch Whisky, semi di papavero e bitter rosso. E infine Outside The Wall – Pink Floyd, con Rye Whiskey, Amaro Lucano Classico, Lingonberries Shrub, succo di pompelmo rosa e infusione di aneto e polline.

Lo Scarfes Bar, del resto, è uno dei punti di riferimento del beverage internazionale. La raffinatezza di un club esclusivo, con poltrone in velluto e scaffali con più di mille libri antichi recuperati manualmente da un antiquario di Portobello, si unisce alla creatività dei suoi resident barman per farne uno dei locali più celebri in tutta Europa. Il menu dei cocktail è improntato sulla creatività e sulla ricerca degli ingredienti: vere e proprie opere d’arte come le caricature di Gerald Scarfe prendono vita e vengono trasformate in forma liquida.

I suoi due resident barman non potevano che essere professionisti di primo piano nell’universo della mixology. Danilo Lanteri, assistant bar manager, è di Sanremo ma lavora a Londra dal 2012, prima al W Hotel in Leicester Square e al Bar at the Dorchester (al fianco del leggendario Giuliano Morandin), e poi al Library Bar at Lanesborough Hotel (dove, negli anni novanta, Salvatore “The Maestro” Calabrese diede vita alla Liquid History, una collezione di Vintage Cognac premiata nel 2016 come “Best Cognac List in UK”). È allo Scarfes dal 2016. Il bartender Simone Onorati, invece, è romano ma londinese d’adozione da più di due anni; prima di approdare allo Scarfes, si è “formato” al Gibson Bar in Old Street insieme a una leggenda del bere miscelato come Marian Beke.

Commenti

Questo articolo è stato letto 97volte!

Tags: , , , , , , ,

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto