Posts Taggati ‘arte’

Tornano nel Metapontino le Giornate Fai con un’inedita veste “all’aperto”

Scritto da Emmenews on . Postato in Cultura

giornate-fai-1

Questa edizione speciale delle Giornate FAI presenta un’inedita veste “all’aperto”.

Sabato 27 e domenica 28 giugno si potrà visitare 14 luoghi della Basilicata, su prenotazione e nel rispetto delle norme di sicurezza, grazie all’infaticabile spinta organizzativa delle Delegazioni Fai di Matera (con i Gruppi di Ferrandina e Tricarico), di Potenza e della Costa Jonica. Un’iniziativa per risvegliare la curiosità verso ciò che ci circonda, per interrogarci su ciò che abitualmente vediamo ma non conosciamo se non in superficie, e che vedrà protagonista anche Casa Noha, Bene del Fai – Fondo Ambiente Italiano a Matera, per l’occasione impegnata con una proposta “all’aperto” declinata sul patrimonio verde.

Rosalba Demetrio – Presidente Regionale Fai Basilicata e Capo Delegazione di Matera: “Nei quattro mesi trascorsi il FAI ha accompagnato l’Italia attraverso importanti campagne di comunicazione che hanno rafforzato il sentimento identitario del nostro Paese. Il Paesaggio più bello che in solitudine abbiamo ritrovato è quello interiore. Il Patrimonio più grande la solidarietà e la condivisione. Il Panorama più vasto la fiducia e l’attesa. E se per caso l’avevamo dimenticato abbiamo ricordato che risorse essenziali sono per noi la salute e il benessere fisico e le persone beni primari da proteggere e tutelare. Oggi finalmente il FAI riprende i suoi percorsi narrativi e la Basilicata è come sempre presente per camminare a cielo aperto tra natura e cultura con la guida dei nostri esperti e volontari. I luoghi sono tutti di grande interesse, dalla Grancia di Parco dei Monaci al maestoso e antico Patriarca di Ferrandina, dal Bosco le Coste a Grottole alla Valle dei Greci a Irsina, dal Bosco della Manferrara a Pomarico al Santuario della Madonna del Monte a Salandra, dalla Villa romana di San Pietro a Tolve agli Orti saraceni a Tricarico (in un percorso che parte dalla fontana vecchia). Queste sono le otto proposte della Delegazione di Matera con i Gruppi di Ferrandina e Tricarico. La Delegazione di Potenza propone la bellissima Faggeta di Sasso di Castalda, la Rocca dell’Armo di Lauria e la Facciata, il Chiostro e il Monastero di Sant’Antonio a Rivello. Grande attenzione alla natura anche per la Delegazione Jonica che presenterà il Giardino di Palazzo Margherita a Bernalda, l’Area naturalistica del Lago Salinella a Metaponto e il sentiero naturalistico-archeologico del Monte Coppola a Valsinni”.

Questa nuova edizione delle Giornate FAI si carica di un significato speciale ed emblematico: il momento storico che stiamo vivendo ha imposto a tutta la collettività di riorganizzarsi e reinventarsi, e il FAI è pronto per tornare a offrire al pubblico una ricca e intensa esperienza di visita, nel rispetto della massima sicurezza per tutti, cogliendo l’occasione per mettere al centro della propria proposta il patrimonio “verde” all’aperto di natura, ambiente e paesaggio del nostro Paese. Dalla crisi generata dalla pandemia il FAI ha cercato di cogliere un’opportunità e per la prima volta, dopo 35 edizioni di Giornate FAI, presenta un programma di aperture interamente dedicato al rapporto tra Cultura e Natura, coinvolgendo i Beni e i territori in cui operano le sue Delegazioni.

Prendere parte alle Giornate FAI è anche un modo per partecipare alla missione di cura e tutela del patrimonio culturale italiano della Fondazione, che negli oltre due mesi e mezzo di chiusura ha interrotto tutte le attività, dalle visite nei Beni ai cantieri di restauro, agli eventi nazionali. Ora il FAI è ripartito, per questo, oltre al contributo minimo – 3 euro per chi è già iscritto al FAI, 5 euro per i non iscritti – richiesto all’atto della prenotazione online, tutti i visitatori potranno iscriversi al FAI con le quote agevolate (riduzione di 10 euro) presso tutti i luoghi aperti e i Beni della Fondazione.

Elenco alfabetico dei luoghi visitabili durante le Giornate FAI all’aperto in Basilicata.

BASILICATA

BERNALDA

Giardino di Palazzo Margherita *

Corso Umberto

Apertura: Sabato: 10:00 – 12:00 (ultimo ingresso 11:00) Note: Turni di visita ogni ora, gruppi di massimo 8 persone.
Domenica: 10:00 – 12:00 (ultimo ingresso 11:00) Note: Turni di visita ogni ora, gruppi di massimo 8 persone.

Le visite prevedono la prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti.

Visite a cura di: Volontari FAI

Area Naturalistica Lago Salinella – Metaponto

Contrada Torre Mattoni – Lago Salinella

Apertura: Sabato: 09:00 – 13:00 (ultimo ingresso 11:00) Note: Turni di visita ogni 2 ore, gruppi di massimo 10 persone.
Domenica: 09:00 – 13:00 (ultimo ingresso 11:00) Note: Turni di visita ogni 2 ore, gruppi di massimo 10 persone.

Visite a cura di: Volontari FAI

FERRANDINA

Il Patriarca: L’Olivo di Ferrandina

Contrada Le Fergole

Apertura: Sabato: 09:30 – 13:30 (ultimo ingresso 11:30) Note: Visite ogni 2 ore, massimo 15 persone
Domenica: 09:30 – 13:30 (ultimo ingresso 11:30) Note: Visite ogni 2 ore, massimo 15 persone

Visite a cura di: Gruppo FAI di Ferrandina – Volontari del Territorio – Sig. Luigi Palestina

GROTTOLE

Bosco Coste *

Contrada Le Coste

Apertura: Domenica: 09:30 – 13:00 (ultimo ingresso 11:30) Note: Turni ogni ora, gruppi di massimo di 15 persone.

Visite a cura di: Anna Carbone, Innocenzo Carbone, Dott. Giovanni Quaranta.

IRSINA

La Valle dei Greci: Natura esplosiva e storia millenaria *

Via della Pietà – Contrada Peschiera

Apertura: Sabato: 10:00 – 18:30
Domenica: 10:00 – 18:30

Visite a cura di: Volontari FAI

LAURIA

Piazzale panoramico dell’Assunta *

Piazzale e circondario c/o Santuario dell’Assunta

Apertura: Domenica: 09:00 – 19:00 (ultimo ingresso 19:00) Note: Turni di visita ogni 15 minuti, con un massimo di 5 persone

Visite a cura di: Amici del Castello Ruggero, Forum dei Giovani, Volontari FAI Visite in lingua: inglese

MATERA

La Grancia Parco dei Monaci

Strada Provinciale 3 – Ex Strada Statale 175 – Accesso in prossimità ex Casello ferroviario dismesso

Apertura: Sabato: 09:00 – 17:00 Note: Due turni di visita: alle 9 e alle 17; gruppo di massimo 15 persone.
Domenica: 09:00 – 17:00 Note: Unico turno di visita: alle 17; gruppo di massimo 15 persone.

Collaborazione con “Centro Studi e Conservazione della Biodiversità di Parco dei Monaci – Ente Parco della Murgia Materana

Sabato 27 – Ore 9.00
Visita guidata a cura del Giornalista Pasquale Doria e di esperti del “Centro Studi e Conservazione della Biodiversità” di Parco dei Monaci – Ente Parco della Murgia Materana

Sabato 27 – Ore 17.00
Visita guidata a cura dell’Arch. Lorenzo Rota e di esperti del “Centro Studi e Conservazione della Biodiversità” di Parco dei Monaci – Ente Parco della Murgia Materana

Domenica 28 – Ore 17.00
Visita guidata a cura degli esperti del “Centro Studi e Conservazione della Biodiversità” di Parco dei Monaci – Ente Parco della Murgia Materana

Casa Noha

Recinto Cavone, 9

Apertura: Sabato: 10:30 – 20:30 Note: Ingressi con visita libera della durata di circa 45 minuti (circa 30 minuti di filmato)

Domenica: 10:30 – 19:00 Note: Ingressi con visita libera della durata di circa 45 minuti (circa 30 minuti di filmato)

Visite in lingua: Filmato “I SASSI INVISIBILI” in lingua inglese e francese

Casa Noha – Escursioni Guidate

Recinto Cavone, 9

Apertura: Sabato: 17:30 – 20:30 Note: Passeggiata al tramonto lungo i sentieri del Parco della Murgia Materana in compagnia di una guida escursionistica. Durata di circa 3 ore
Domenica: 07:00 – 10:00 Note: Passeggiata dedicata al birdwatching in compagnia di una guida escursionistica Durata di circa 3 ore

SABATO 27 GIUGNO
Ora e luogo di incontro: 17.30 Stazione di Villa Longo

DOMENICA 28 GIUGNO
Ora e luogo di incontro: 7.00 Grancia di Parco dei Monaci
COME ARRIVARE:
DA MATERA SUD IN MACCHINA
Dalla rotonda dell’Ospedale Madonna delle Grazie imboccare la strada per Montescaglioso SS175
Proseguire per 6 km
Seguire le indicazioni per Parco dei Monaci

Si consigliano:

– Abbigliamento e scarpe comode per l’escursione
– Acqua
– Cappellino per il sole e creme solari
– Dispositivi di sicurezza personali (mascherina)

Durante la passeggiata si rispetteranno tutte le misure di sicurezza, mascherina, distanziamento sociale, sanificazione mani e binocoli (messi a disposizione dal CEA di Montescaglioso).

POMARICO

Bosco della Manferrara: Ristoro e Ricchezza Naturalistica

Contrada Manferrara

Apertura: Sabato: 09:00 – 13:00 Note: Turni di visita ogni ora, gruppo di massimo 15 persone.

Visite a cura di: Volontari Nucleo di Pomarico – Dott. Gianni PALUMBO

RIVELLO

Facciata e Chiostro Monastero di Sant’Antonio *

Viale Monastero

Apertura: Domenica: 10:00 – 19:30 Note: Turni di visita alle 10.15, 11.30, 17 e 18.15; gruppo di massimo 10 persone.

Visite a cura di: Volontari FAI, AUSER

SALANDRA

Chiesa della Madonna del Monte *

Contrada Montagnola

Apertura: Domenica: 09:30 – 19:00 (ultimo ingresso 18:30) Note: Turni di visita ogni 30 minuti, gruppi di massimo 10 persone.

Visite a cura di: Volontari FAI Visite in lingua: Inglese

SASSO DI CASTALDA

Passeggiata Nel Borgo di Sasso di Castalda

Piazza Perrone di Sasso di Castaldo di fronte il municipio

Apertura: Domenica: 15:00 – 17:00 (ultimo ingresso 16:00) Note: Turni di visita ogni ora.

Punto di ritrovo: Piazza Perrone di Sasso di Castaldo di fronte il municipio.

Visite a cura di: Rosangela Polichiso e Giulio De Biasi (Volontari del Circolo SVA Legambiente Potenza)

Passeggiata nella Faggeta di Sasso di Castalda

Piazza Perrone di Sasso di Castaldo di fronte il municipio

Apertura: Domenica: 10:00 – 13:00 (ultimo ingresso 12:00) Note: Turni di visita ogni ora.

Punto di ritrovo: Piazza Perrone di Sasso di Castaldo di fronte il municipio.

Visite a cura di: Rosangela Polichiso e Giulio De Biasi – Volontari del Circolo SVA Legambiente Potenza

TOLVE

Villa Romana di San Pietro Possedimento di Domitia Lepida

Località San Pietro

Apertura: Domenica: 11:00 – 18:00 Note: Due turni di visita: alle 11 e alle 18. Gruppo di massimo 15 persone.

Visite a cura di: Volontari FAI di Tolve, Archeoclub “Tulbium” – Sede di Tolve

TRICARICO

Dalla Fontana vecchia agli Orti saraceni tra storia e natura

Apertura: Domenica: 10:30 – 16:30 (ultimo ingresso 16:30) Note: Visite alle ore 10.30 e 16.30. Gruppi di max 15 persone.

VALSINNI

Sentiero di Monte Coppolo

Apertura: Sabato: 10:00 – 13:00 Note: Turno unico di visita, gruppo massimo di 15 persone.

Le visite avverrano previa prenotazione per gruppi ristretti ed a esaurimento posti

Visite a cura di: Volontari FAI con la collaborazione dei volontari del Servizio Civile-Comune di Valsinni

PRENOTAZIONE ONLINE OBBLIGATORIA entro e non oltre Venerdì 26 giugno alle ore 15 sul sito WWW.GIORNATEFAI.IT – fino a esaurimento posti –

Per partecipare alle Giornate FAI all’aperto sarà richiesto un contributo per il FAI.

Tutti i fondi raccolti saranno destinati alle attività istituzionali della Fondazione.

La raccolta contributi avverrà prima dell’evento all’atto della prenotazione con la richiesta di un contributo per il FAI minimo (tramite carta di credito e paypal), per iscritti FAI a partire da 3€, per non iscritti a partire da 5€.

Il FAI ringrazia tutto il personale sanitario per il coraggioso impegno profuso nel corso dell’emergenza Covid-19 regalando l’iscrizione ordinaria da effettuarsi durante gli eventi nazionali o presso i Beni della Fondazione.

Nel rispetto delle normative, il FAI ha adottato misure che permettano al pubblico di partecipare all’evento nella massima sicurezza. Le visite si svolgeranno solo su prenotazione in determinati turni, a gruppi ristretti. Una volta prenotato il turno di visita, i partecipanti riceveranno una mail con le indicazioni sulle modalità di accesso e le norme da rispettare: oltre all’obbligo di presa visione dell’informativa sulla sicurezza, si ricorda l’obbligo di indossare la mascherina durante la visita, di mantenere il distanziamento sociale di 1,5 metri, di disinfettare le mani con gli appositi gel situati all’ingresso del percorso e di attenersi in generale alle indicazioni date dal personale e dai volontari, seguendo le informative poste all’inizio del percorso. Si chiede di rinunciare alla visita qualora, nei 14 giorni antecedenti, la persona abbia avuto una temperatura corporea superiore ai 37,5°, e/o abbia presentato qualsiasi sintomo influenzale, e/o abbia avuto contatti con persone risultate positive al COVID -19. Il FAI, nell’ambito dei protocolli di sicurezza adottati per la prevenzione dal contagio da Covid – 19, si riserva inoltre la facoltà di rilevare all’ingresso la temperatura dei visitatori tramite appositi dispositivi.

***

Le Giornate FAI all’aperto 2020 sono rese possibili grazie al fondamentale contributo di importanti aziende illuminate. Ferrarelle, acqua ufficiale del FAI e Partner degli eventi istituzionali, presente con il suo Parco Sorgenti di Riardo nella lista dei luoghi visitabili e impegnata insieme alla Fondazione in importanti attività di sensibilizzazione sul corretto riciclo del materiale plastico. FinecoBank, realtà leader nel trading online e nel Private Banking, è il prestigioso Main Sponsor dell’evento perché da sempre sostiene il valore del patrimonio. Rekeep, principale gruppo italiano attivo nel facility management e amica amico del FAI dal 2018, che sostiene l’evento in qualità di Sponsor. Grazie anche a Fondazione Leonardo – Civiltà delle Macchine, dell’azienda Leonardo, che valorizza il patrimonio archivistico-museale industriale, Golia Herbs che sostiene gli eventi verdi, Nespresso, nuovo importante sostenitore della Fondazione. Infine grazie a DHL Express Italy, che rinnova per il sesto anno consecutivo il suo sostegno al FAI in qualità di Logistic Partner.

L’iniziativa si svolge con il Patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, di tutte le Regioni e le Province Autonome italiane. Si ringrazia per la collaborazione la Commissione europea, da alcuni anni partner delle Giornate FAI attraverso l’Ufficio di Rappresentanza in Italia. Si ringraziano, inoltre, Regione Lazio, Regione Toscana e Provincia Autonoma di Trento per il contributo concesso.

Anche in questa edizione speciale di Giornate FAI il Servizio Pubblico Rai conferma il proprio impegno per i beni culturali e paesaggistici italiani. Il FAI in questi anni è riuscito a raggiungere tanti sfidanti obiettivi anche grazie alla costante collaborazione della Rai che non è solo un broadcaster, ma un partner narrativo fondamentale nel racconto del nostro patrimonio storico artistico, naturalistico e paesaggistico a tutti gli Italiani.  Le nostre storie, le storie del FAI diventano così anch’esse patrimonio di tutti.

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto