Posts Taggati ‘Torremozza’

Policoro: incendiano autocarro, Carabinieri individuano mandante ed esecutore

Scritto da Emmenews on . Postato in Cronaca

foto incendio autocarro

I Carabinieri del Comando Stazione di Policoro, al termine di intensa e complessa attività info-investigativa svolta in piena sinergia investigativa con i colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile, hanno deferito in stato di libertà  S.D.M. (classe  1974), policorese, censurato, in qualità di mandante e S.S. (classe 1968), policorese, bracciante agricolo, censurato, in qualità di esecutore,  per il reato di danneggiamento aggravato seguito da incendio di un autocarro Fiat – Iveco modello 50 C13/35 consumato in località Torremozza di Policoro.

Le indagini sono state immediatamente avviate a seguito della denuncia di danneggiamento aggravato seguito da incendio sporta da un imprenditore agricolo e consumato alle ore 04.00 circa di domenica scorsa.

I militari intervenuti sul posto insieme ai Vigili del Fuoco del distaccamento di Policoro si sono fin da subito insospettiti  ed escludendo l’ipotesi accidentale, hanno scandagliato a fondo nella vita personale e familiare della vittima, un imprenditore agricolo policorese, fino a giungere alla piena ricostruzione dell’accaduto.

Infatti, dopo aver svolto una incisiva attività informativa ed aver individuato un possibile movente in lontani rancori personali nutriti dal trentanovenne nei confronti dell’imprenditore, hanno monitorato i movimenti e i contatti tenuti da quest’ultimo negli ultimi giorni.

Proprio tra i contatti avuti dall’uomo gli investigatori sono risaliti all’altra persona coinvolta la quale, rintracciata nella giornata di lunedì presso la propria abitazione, si è presentata ai militari con ustioni di primo e secondo grado su parte del volto, del collo e delle mani, compatibili pienamente con l’uso di combustibile.

A quel punto gli operanti del Comando Stazione Carabinieri di Policoro, hanno invitato il soggetto a raggiungere l’Ospedale di Policoro, ove è stato giudicato guaribile in dieci giorni.

Successivamente, presso gli uffici del Comando Stazione, nel corso di un intenso interrogatorio alla presenza del difensore, l’uomo ha confessato di essere stato assoldato dal trentanovenne per compiere il delitto, nel corso della cui esecuzione è rimasto ustionato a seguito dell’incontrollata combustione di alcuni litri di benzina gettati sul veicolo Fiat – Iveco  modello 50 C13/35 dell’imprenditore.

Martedì le indagini sono proseguite con l’individuazione e l’interrogatorio del mandante, che alla presenza del proprio difensore ha confessato di aver commissionato il delitto per rancori personali nei confronti della vittima.

Nella circostanza, l’uomo ha ammesso di aver commissionato già un mese fa a due soggetti in corso di identificazione e retribuiti con qualche centinaio di euro a testa per consumare il danneggiamento con le medesime modalità con cui è stato eseguito lunedì scorso.

Allora il delitto non fu consumato perché una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile in servizio di controllo del territorio in località Torremozza rinvenne e sequestrò a carico di ignoti un borsone contenente guanti ed una tanica di plastica contenente qualche litro di benzina, evidentemente lasciato sul posto in modo strumentale a compiere successivamente il delitto eludendo eventuali controlli di polizia.

Entrambi i reo confessi sono stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Matera.

L’operazione certifica nuovamente l’impegno dell’Arma nell’intensificazione dell’attività repressiva nel territorio del Comune di Policoro per contrastare, in particolare,  i reati contro il patrimonio e l’incolumità pubblica.

Compagnia Carabinieri Policoro

Servizi

Media

WEB TV

Network

Supporto